Fanatec GT, 24 ore di Spa con Valentino Rossi: diretta SKY, ecco quando

Il Fanatec GT World Challenge torna a regalare spettacolo con la gara più attesa dell’anno, la 24 ore di Spa. Ci sarà anche Valentino Rossi.

La gara dell’anno sta per arrivare per il Fanatec GT World Challenge. Nel prossimo fine settimana si disputerà l’attesissima 24 ore di Spa-Francorchamps, una delle corse endurance più seguite del mondo, sulla pista situata nella foresta delle Ardenne che nasconde sempre tantissime insidie, ma che non ha mai deluso per quello che riguarda lo spettacolo che regala.

Fanatec GT Audi Valentino Rossi (BonoraAgency)
Fanatec GT Audi Valentino Rossi (BonoraAgency)

Per Valentino Rossi si tratterà del debutto assoluto in una gara di una durata così lunga, ed un mese fa ha avuto modo di assaggiare questo tracciato nel corso dei test. Durante il fine settimana della 6 ore di Monza del mondiale endurance, abbiamo avuto la possibilità di chiacchierare con Nico Muller, che assieme a Frédéric Vervisch condividerà l’Audi R8 LMS #46 gestita dal team WRT con il “Dottore”.

Il pilota svizzero ci ha descritto il lavoro certosino che sta svolgendo il nove volte campione del mondo del Motomondiale, sottolineando la difficoltà dell’entrare dalla porta principale in una categoria così difficile. Il Fanatec GT World Challenge è infatti il campionato più importante per quello che riguarda le vetture di classe GT3, dove il livello dei piloti è altissimo, così come quello delle squadre.

Muller ha sottolineato che Valentino Rossi è bravissimo nell’imparare in fretta, ascoltando ogni tipo di consiglio ed apprendendo dai propri errori, che di certo non sono mancati. Nell’ultima gara disputata sin qui nella serie Sprint, l’ex rider della Yamaha si è dimostrato in netta crescita, e dopo il ritiro nella gara del sabato è arrivato uno splendido quinto posto alla domenica.

Si tratta, senza ombra di dubbio, di una grande iniezione di fiducia, anche se la 24 ore sarà tutta un’altra storia. Il numero di auto iscritte, come sappiamo, è impressionante, in quella che è una vera e propria kermesse che da sempre attira tantissimi tifosi che occupano le tribune.

Lo scorso anno, la corsa fu pesantemente condizionata dal maltempo, che portò anche a diverse interruzioni, ma che ci regalò un finale di una bellezza rara. La battaglia per il primo posto ha visto protagonisti Alessandro Pier Guidi sulla Ferrari 488 GT3 dell’Iron Lynx, la #51, e l’Audi del team WRT #32 con Dries Vanthoor.

Il belga era saldamente al comando, ma il pilota di Tortona ha recuperato come un forsennato sotto il diluvio nel corso dell’ultima ora, ribadendo le sue strepitose doti al volante di questo tipo di vetture. Pier Guidi, due volte vincitore alla 24 ore di Le Mans e del mondiale endurance, non ha affatto tradito le aspettative.

Il pilota ufficiale della Ferrari ha ripreso Vanthoor ad un quarto d’ora dal termine, sorpassandolo all’esterno del Blanchimont con una manovra che è già entrata nei libri di storia del motorsport, una mossa da fenomeno che ha fatto scattare tutti in piedi, sia nelle tribune che nei box delle due squadre.

Alessandro si è così involato ed ha portato a casa la vittoria, condivisa con i compagni di squadra, vale a dire Nicklas Nielsen e Come Ledogar, due che il piede ce l’hanno bello pesante. L’Audi ha chiuso seconda, con Vanthoor assieme a Kelvin van der Linde e Charles Weerts.

Fanatec GT, ecco gli orari della 24 ore di Spa con Valentino Rossi

Proprio l’Audi #32 rientra tra le grandi favorite per questa maratona, che rappresenta la prova più importante del Fanatec GT World Challenge. Dries Vanthoor e Charles Weerts stanno dominando la serie Sprint, mentre in quella endurance si sono imposti nel round di apertura disputato in quel di Imola, nel giorno del debutto assoluto di Valentino Rossi in questa categoria.

Assieme a Vanthoor e Weerts tornerà proprio van der Linde, ma occhio anche alla Mercedes #88 dell’Akkodis ASP con Raffaele Marciello, Daniel Juncadella e Jules Gounon, che rientrano tra gli equipaggi di punta. La Ferrari, che ha fatto doppietta alla 1000 km di Le Castellet, parte con le ambizioni di vittoria spinte al massimo.

Una delle vetture di punta è la #51 dell’Iron Lynx, con Miguel Molina, Nicklas Nielsen e James Calado al volante, mentre Alessandro Pier Guidi non è presente tra gli iscritti. La #71 di Davide Rigon, Antonio Fuoco e Daniel Serra è un’altra delle candidate al colpaccio, con un tris di piloti che mettono i brividi al solo sentirne pronunciare il nome.

Il Fanatec GT World Challenge si promette di regalare emozioni incredibili, e c’è da dire che a questo può aggiungersi la bellezza di una pista che resta strepitosa. Spa-Francorchamps si articola su oltre 7 chilometri di rettilinei, saliscendi e curvoni veloci, dove le variabili saranno innumerevoli.

Tra esse rientrano, ovviamente, la notte ed i doppiati, ma anche guasti tecnici e tanto altro. 24 ore sono eterne, specialmente quando ci si deve confrontare con un tracciato del genere. Lo spettacolo non mancherà, ed anche Valentino Rossi vorrà dire la sua nella gara più importante di questa stagione.

Di seguito trovate gli orari televisivi del prossimo fine settimana:

Orari TV Fanatec World Challenge

L’evento sarà disponibile su SKY Sport Action, su NOW TV e sul canale YouTube del campionato

Giovedì 28 luglio

Prove libere 1

  • 10:50

Pre-qualifiche

  • 16:15

Qualifiche

  • 20:40

Venerdì 29 luglio

  • 19:00 Superpole

Sabato 30 luglio

  • 16:45 partenza della gara

SKY Sport effettuerà cinque collegamenti in diretta nel corso della gara, mostrando quelle che saranno le fasi salienti. Per vedere il resto dell’evento, potrete collegarvi, gratuitamente, sul canale YouTube del campionato GT3 più famoso del mondo e godervi, in diretta, tutta la corsa. Ovviamente, in questo caso, saranno del tutto assenti le interruzioni pubblicitarie, per cui non prendete impegni di sorta perché lo spettacolo sarà davvero incredibile il prossimo fine settimana.

Entra nel gruppo per news di F1, MotoGp, Auto, moto e pronostici

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli di motori


  1. Telegram - Gruppo base