Ferrari, ecco la SF90 VS spiata in strada: è spettacolare (VIDEO)

Nonostante la livrea camouflage, la Ferrari SF90 VS è una vettura inconfondibile e destinata a far sognare i fan. Ecco le prime immagini.

La Ferrari si appresta a scrivere la storia con un altro modello da brivido, in un 2022 che ha il sapore della ripartenza sotto diversi punti di vista. Ovviamente, la F1 è la categoria principale nella quale è coinvolto il Cavallino, che si sta finalmente giocando il titolo mondiale dopo tanti anni di sofferenza.

Ferrari (ANSA)
Ferrari (ANSA)

La Scuderia modenese era partita fortissima nelle prime tre gare, vincendo due gare con Charles Leclerc e volando via in testa alla classifica mondiale. In seguito, la strabiliante competitività della F1-75 è stata compromessa dai troppi problemi di affidabilità e da strategie sbagliate, ma il lungo digiuno dal primo gradino del podio si è interrotto in questa prima parte di luglio.

Carlos Sainz ha vinto a Silverstone, cedendo poi il testimone a Leclerc in Austria. La Ferrari ora va all’attacco anche del Gran Premio di Francia, dove però dovrà nuovamente vedersela con la Red Bull di Max Verstappen, nel tentativo di riaprire in maniera definitiva la corsa al mondiale.

Tuttavia, nel mondo del Cavallino non c’è solo la massima serie automobilistica. Ad inizio mese, sul tracciato di Fiorano, è stato infatti svolto lo shakedown della nuova Hypercar, che gareggerà il prossimo anno nel mondiale endurance ed alla 24 ore di Le Mans. La vettura è stata portata all’esordio da Alessandro Pier Guidi, campione del mondo WEC per due volte e che sarà uno dei punti fermi di questo programma.

Pochi mesi fa aveva esordito anche la 296 GT3 sempre sul circuito di casa della Rossa, e si tratta della vettura che sostituirà la 488 GTE nelle gare Gran Turismo, un’auto che ha già catturato gli occhi di tutto vista la sua bellezza. Ancora non è chiaro se il modello esordirà nel 2023 o nel 2024, ma probabilimento non servirà attendere troppo per vederla all’opera, considerando che le gare endurance ormai vedranno al via quasi solo auto con specifiche GT3.

Sul fronte dell’automotive, c’è grandissima attesa per scoprire il primo Suv della casa di Maranello, vale a dire il Purosangue che sarà disponibile verso fine anno. Le linee dovrebbero essere ben diverse da quelle della Lamborghini Urus tanto per fare un esempio, con portiere molto originali e diverse regolazioni possibili per chi guida dall’abitacolo, a cominciare dal sistema delle sospensioni.

Il mercato dei Suv è ormai, assieme a quello dei crossover, quello che piace di più agli automobilisti, ed anche il Cavallino è stato costretto ad adattarsi alle logiche di mercato. Come detto, mancano pochi mesi all’immissione sul mercato, anche se la data ufficiale di lancio non è ancora stata resa nota.

Ferrari, ecco le prime immagini della SF90 VS

La Ferrari continua a svolgere i propri test su strada della SF90 VS, vale a dire Versione Speciale. Si tratta di una rivisitazione della vettura che debuttò nel 2019, con lo stesso nome della monoposto di F1 di quell’anno, in onore dei novant’anni dalla nascita della Scuderia modenese, che ai suoi inizi gareggiava come team ufficiale dell’Alfa Romeo.

Un video che ritrae il nuovo bolide in pista è apparso sul canale YouTubeVarryx“, da sempre noto per la pubblicazione di immagine inedite di vetture in attesa di essere presentate ufficialmente. Tra le caratteristiche principali si nota un cofano anteriore aggressivo ed innovativo, che si distacca da quello della vettura originale presentata tre anni fa.

Ancora la Ferrari SF90 Versione Speciale non è nelle sue forme definitive, visto che le indiscrezioni parlano di uno scarico doppio al posteriore e di uno spoiler ben più grande, cose che non si evincono dalle immagini. Evidente la volontà degli ingegneri del Cavallino che hanno nuovamente optato per una livrea camouflage, in modo da non mostrare troppo di questo nuovo gioiello.

Per dare un’occhiata alle caratteristiche tecniche, è bene rispolverare quelle del modello originale, dal quale non dovrebbe distaccarsi troppo. La vettura è in grado di coprire gli 0-100 km/h in 2,5 secondi, ed aveva la caratteristica di essere la prima Rossa plug-in ibrida di serie.

Il motore termico è un biturbo V8 di 90 gradi che eroga 780 cavalli, con una velocità massima che supera i 340 km/h. Si tratta di prestazioni straordinaria e che difficilmente possono essere superate, ma se la sua sostituta si chiamerà Versione Speciale, beh, un motivo ci sarà anche. Quando c’è una Rossa pronta a debuttare e che viene immortalata nelle prime uscite in pista, c’è da dire che l’emozione aumenta sempre a dismisura per tutti gli appassionati.

Ricordiamo che il Cavallino, in merito a quelle che sono le nuove direttive imposte dalla Comunità Europea sull’elettrico, avrà un piccolo vantaggio assieme alle altre produttrici di supercar. A Maranello sarà infatti possibile continuare a produrre auto a motore endotermico sino al 2040, dunque, per cinque anni in più rispetto ai costruttori “normali”. Tuttavia, pensare ad una Rossa full electric è un qualcosa che fa davvero accapponare la pelle, e la speranza è che qualcosa cambi nei prossimi anni.