Ducati, volete guidare una MotoGP? Ecco cosa bisogna fare

Il marchio Ducati ha riservato una speciale iniziativa per alcuni dei suoi fortunati clienti: salire in sella alla Desmosedici GP21 della MotoGP.

Ducati ha riservato una iniziativa davvero unica ai suoi clienti che hanno acquistato una Panigale V4 Superleggera, un bolide da 234 CV e con un prezzo che si aggira intorno ai 90mila euro. Gli acquirenti non solo ricevono una delle moto più esclusive che mette a disposizione il mercato moto, ma anche un ‘voucher’ che può essere scambiato con un week-end in pista insieme al team Ducati Corse.

Ducati, Michele Pirro (foto Ansa)
Ducati, Michele Pirro (foto Ansa)

A disposizione dei fortunati clienti c’è una fiammante Desmosedici GP21, occasione che fino ad oggi nessun altro costruttore della classe regina ha saputo offrire al proprio pubblico. L’evento si tiene sul circuito di Misano e non ha voluto mancare a questo appuntamento anche l’.a.d. Claudio Domenicali, che ha assistito alle sessioni in pista dei suoi clienti con le moto SBK e MotoGP: “Abbiamo messo a loro disposizione le migliori moto che abbiamo, entrambe le nostre superbike e, per la prima volta, la nostra MotoGP. Diciamo che siamo la fabbrica dei sogni”.

L’esperienza amatoriale in MotoGP con Ducati

Un vero e proprio programma per i clienti Ducati selezionati per questo fine settimana senza precedenti. Nella prima giornata ci si è messi in sella alla Panigale V4S, per poi passare sulla Superleggera e infine sulla Panigale V4 del Mondiale SBK, grazie all’aiuto di piloti come Michael Ruben Rinaldi, Matteo Ferrari o il collaudatore di moto Ducati Alessandro Valia.

Nella seconda giornata arriva il momento clou dell’evento: guidare la Ducati GP21 usata lo scorso anno nel campionato del mondo di MotoGP. Ad attendere i clienti il collaudatore pugliese Michele Pirro, che ben conosce questo prototipo utilizzato anche durante le wild card dello scorso anno. I tecnici di Borgo Panigale non hanno apportato nessuna modifica alla Desmosedici GP proprio per garantire il massimo dell’esperienza ai fortunati scesi in pista a Misano.

Uno dei fortunati si chiama Pier Federico Perazzini che nel video diramato dall’azienda racconta l’esperienza dei due giorni. “Al primo giro con la MotoGP non ci capivo niente… Sta succedendo davvero, sto guidando una MotoGP al Mugello? Non è che sia divertente, è un sogno che si avvera. Per noi, che siamo solo appassionati di moto, è qualcosa di davvero indescrivibile”.