MotoGP Olanda, Warm-up: Aleix Espargaró comanda, Quartararo incalza

Ad Assen è appena terminato il Warm-up del Gran Premio d’Olanda della MotoGP con il miglior tempo di Aleix Espargaró sull’Aprilia.

La MotoGP è pronta per disputare l’ultima gara prima della pausa estiva, che permetterà ai rider di riposare per un lungo periodo di tempo. La cancellazione del Gran Premio della Finlandia, inizialmente previsto per il 10 luglio, ha fatto sì che la sosta si allungasse sino a quasi un mese e mezzo, visto che i piloti torneranno in pista il 7 luglio a Silverstone, per il Gran Premio di Gran Bretagna.

MotoGP Aleix Espargaró (ANSA)
MotoGP Aleix Espargaró (ANSA)

Ad Assen è attesa una gara molto serrata, con l’Aprilia che è andata a dir poco fortissimo nel Warm-up odierno. Aleix Espargaró ha dominato la scena girando in 1’32”424, precedendo di 124 millesimi Fabio Quartararo. Il campione del mondo della MotoGP sarà sicuramente della partita per quanto riguarda la vittoria finale, nella consapevolezza che è di vitale importanza il sorpasso su Pecco Bagnaia al via.

Maverick Vinales ha confermato l’ottimo stato di forma delle RS-GP, che però partiranno dalle primissime posizioni dopo una qualifica complicata. L’ex Yamaha punta a giocarsela con Aleix anche qui in Olanda, dopo che la rottura dell’abbassatore al Sachsenring gli aveva impedito di sfidare il connazionale e compagno di squadra sino alla bandiera a scacchi.

Quarta la prima Ducati, quella del team Pramac con Jorge Martin. Alle sue spalle c’è un ottimo Luca Marini, ma anche lui sarà obbligato ad una gara di rincorsa dopo essere stato eliminato nel Q1. Sesto Jack Miller, il quale sperava in un week-end bagnato per giocarsi le prime posizioni, mentre è settimo Marco Bezzecchi.

Il debuttante italiano ha messo a referto uno splendido quarto tempo in qualifica e punta ad una top five in gara, nella consapevolezza che non sarà facile contenere la rimonta delle Aprilia. Ottavo Pecco Bagnaia, ovvero colui che scatterà in pole position. Il rider torinese ha utilizzato gomme Dure usate sulla sua Ducati ufficiale, evitando di attaccare le prime posizioni.

Pecco si è preso quasi mezzo secondo dal battistrada, tenendo dietro Enea Bastianini. Il “Bestia”, ormai vicinissimo all’approdo a Borgo Panigale per quanto riguarda il team factory, ha dato segnali di risveglio, precedendo Johann Zarco che ha chiuso la top ten, in un fine settimana dove si è visto poco.

MotoGP, Aprilia in grande spolvero in mattinata

Giornata di gara per la MotoGP in quel di Assen, dove si disputa il Gran Premio d’Olanda. Il Warm-up apre le danze su uno dei tracciati più belli e tecnici di tutta la stagione, dove emerge la stoffa del vero campione. Da queste parti, cinque anni fa, Valentino Rossi vinse la sua ultima gara in carriera con la Yamaha, in una giornata indimenticabile per i suoi tifosi ed i nostri colori in generali.

Nei primi minuti c’è subito l’Aprilia di Aleix Espargaró che si mette davanti a tutti, che viene però scalzato via da Fabio Quartararo che appare molto in forma sul passo gara. Il campione del mondo della MotoGP viene da due splendide vittorie ottenuta a Barcellona ed al Sachsenring, con le quali ha fatto davvero il vuoto in classifica mondiale dopo un avvio di campionato non certo facile e troppo positivo.

Nella giornata di ieri, Pecco Bagnaia ha piazzato l’ennesima pole position, ma nella sessione odierna non entusiasma, quasi a conferma di un passo non strepitoso. Potrebbe anche darsi che, in qualifica, il rider torinese abbia fatto il solito capolavoro, per poi magari far maggiore fatica in gara. Tuttavia, dal box della Ducati rivelano che Pecco è stato mandato in pista con gomma Dura usata, mentre Jack Miller, che si aggira attorno al settimo posto, è uscito con la nuova.

Molto positivo l’inizio di giornata di Luca Marini, subito terzo dietro a Quartararo e ad un Aleix tornato davanti a tutti. Scatenato lo spagnolo dell’Aprilia, che dopo una qualifica non brillante sembra in gran palla in questa giornata. La RS-GP è sempre in lotta per le prime posizioni, ma nelle ultime due settimane il sogno mondiale si è decisamente allontanato a causa del passo diverso imposto da Quartararo.

Non male Maverick Vinales quinto, mentre appare in ripresa Enea Bastianini che deve trovare il modo di uscire da un periodo tremendo. Il “Bestia” prenderà il via dalla sedicesima casella, subito dietro a Fabio Di Giannantonio. Nel frattempo, il Gresini Racing ha annunciato che Alex Marquez sarà in sella alla Desmosedici il prossimo anno, accanto proprio al romano ed in sostituzione del rider riminese.

Ciò fa pensare che l’accordo tra la Ducati ufficiale e Bastianini sia finalmente stato trovato, anche se Jorge Martin continua a sperare. Ciò che è certo è che Enea non gareggerà più con la squadra per cui corre attualmente, con la quale ha vinto ben tre gare a Losail, Austin e Le Mans. Nel finale cambia poco la situazione, con l’Aprilia che va verso la partenza della corsa odierna nella consapevolezza di poter fare molto bene. Alle 14 la partenza della gara.