Bastianini, crisi infinita: Enea non nasconde la delusione ad Assen

Enea Bastianini scatterà dalla sedicesima posizione in quel di Assen, battuto anche da Di Giannatonio. Ecco le sue parole a fine qualifica.

Il Gran Premio d’Olanda della MotoGP che scatterà domani alle 14 potrebbe non mettere fine alla crisi in cui è crollato Enea Bastianini, che nell’ultimo mese ha dovuto abbandonare ogni velleità di titolo mondiale. L’alfiere del Gresini Racing aveva disputato una prima parte di stagione eccezionale, vincendo ben tre gare a Losail, Austin e Le Mans, con delle prestazioni da fenomeno assoluto.

Bastianini (ANSA)
Bastianini (ANSA)

Dopo il trionfo nel Gran Premio di Francia è però cambiato tutto, anche a causa di una Ducati Desmosedici GP21 che ha perso competitività rispetto ai primi appuntamenti per via del minor sviluppo che ha a disposizione. A causa di due cadute consecutive, il “Bestia” è caduto sia al Mugello che a Barcellona, in due gare in cui non aveva comunque a disposizione il passo adatto per battagliare con i primi.

Anzi, c’è da dire che dopo un approccio difficile con la top class, Fabio Di Giannantonio ha iniziato anche a stargli davanti con una certa regolarità, galvanizzato dalla bellissima pole position ottenuta al Gran Premio d’Italia in condizioni di pista umida. La situazione, per Bastianini, non è di certo migliorata al Sachsenring, dove ha mosso la sua classifica ma con un mesto decimo posto finale, mentre il teammate è giunto ottavo.

Enea è attualmente il favorito per rimpiazzare Jack Miller sulla Ducati ufficiale il prossimo anno, quando dovrebbe affiancare Pecco Bagnaia. Sino a poco tempo fa, quella sella appariva assegnata a Jorge Martin, ma le prestazioni del rider riminese hanno cambiato le carte in tavola.

Le qualifiche disputate oggi ad Assen hanno evidenziato le grandi difficoltà di Enea, fuori in Q1 con il sedicesimo tempo, dietro a Di Giannantonio in una giornata molto complicata per il Gresini Racing. C’è da dire che la fortuna non sta di certo aiutando il nostro pilota, che ha dovuto parcheggiare la Desmosedici GP21 nel primo tentativo per via di un problema tecnico, ricorrendo alla seconda dopo che nella mattinata era anche caduto.

Bastianini, delusione cocente dopo le qualifiche

Il periodo che sta vivendo Enea Bastianini è estremamente complicato, e fa il paio con quello di Pecco Bagnaia. Perlomeno, il pilota ufficiale della Ducati non ha perso la velocità, come confermato dalla pole position odierna. Il “Bestia” è invece in difficoltà anche in termini di passo, ed ora dovrà ritrovarsi subito dopo la lunghissima pausa estiva.

Al termine delle qualifiche, Bastianini ha espresso tutta la sua delusione, nella speranza che le cose migliorino in vista della gara: “Devo dire che sono abbastanza deluso dal risultato, nelle quarte ed ultime prove libere sentivo andavo bene ed ero abbastanza fiducioso per la qualifica di oggi pomeriggio“.

Purtroppo, la moto ha avuto un problema, ho dovuto usare l’altra ma il feeling non era lo stesso e non sono riuscito a tirare fuori il coniglio dal cappello, mi sarebbe servito un buon risultato anche per il morale. Purtroppo, non è il mio periodo, devo venirne fuori, ma così facendo è dura. Appena troviamo la quadra si chiude subito la porta, dobbiamo cercare di sfondarla e ritrovare quello che ci serve per andare forte e giocarcela con i primi“.

Il “Bestia” riuscirà a rimontare? Tutto è possibile, visto che Enea ha spesso dimostrato di poter fare la differenza in gara rispetto alla qualifica, specialmente nella seconda parte delle corse. Ovviamente, il passo non è quello delle prime prove, dove sin dall’inizio del week-end faceva capire di essere ben presente nella battaglia per la vittoria.

Sarà importante cercare di limitare i danni, perché poi c’è una lunga pausa dove poter ricaricare le batterie. La seconda parte di stagione mette a disposizione oltre 200 punti, il tempo per recuperare non manca di certo e le qualità del pilota non sono di certo in discussione per via di un periodo sfortunato.