MotoGP, Aprilia fa acquisti in Suzuki: c’è un bel regalo per Vinales

L’Aprilia ha deciso di pescare un importante innesto dalla Suzuki, che lascerà la MotoGP alla fine del campionato 2022: farà piacere a Vinales.

La crescita dell’Aprilia in MotoGP è sotto gli occhi di tutti. Già nella passata stagione c’erano stati dei grossi miglioramenti rispetto al passato, ma in questa è arrivata la vera consacrazione.

Maverick Vinales (Foto LaPresse)
Maverick Vinales (Foto LaPresse)

Aleix Espargarò ha vinto la gara in Argentina ed è salito sul podio altre quattro volte. Nella classifica generale è il primo degli inseguito del leader Fabio Quartararo, che lo precede di 34 punti. È ancora in corsa per vincere il titolo mondiale, anche se sconfiggere il campione della Yamaha non è semplice.

Per quanto riguarda Maverick Vinales, sembra che finalmente il feeling con la RS-GP stia migliorando. Nell’ultima gara al Sachsenring era quarto prima di doversi ritirare per un problema all’abbassatore della sua moto. Man mano sta crescendo anche lui e col tempo vuole riuscire ad essere competitivo quanto Espargarò.

MotoGP, Aprilia pesca un rinforzo in Suzuki: lavorerà con Vinales

Aprilia sta facendo un grande lavoro e spera di concludere in maniera fantastica il 2022. Se Espargarò non dovesse riuscire a vincere il titolo piloti, a Massimo Rivola piacerebbe almeno aggiudicarsi quello di migliore team. Come ha detto a Sky Sport MotoGP dopo le Qualifiche ad Assen, è qualcosa a cui tiene molto perché ritiene di avere la squadra migliore.

La casa di Noale, però, lavora anche in ottica 2023 e in generale per il futuro. Nelle scorse settimane è stato firmato un importante accordo con RNF Racing, che sarà struttura satellite Aprilia per almeno il prossimo biennio. I piloti dovrebbero essere Miguel Oliveira e Raul Fernandez, entrambi sotto contratto con KTM adesso.

Tra le novità del 2023 ci sarà anche la presenza di un nuovo capotecnico al fianco di Vinales. Come rivelato da AS, il team veneto è in trattativa avanzata per l’ingaggio di Manu Cazeaux, che adesso lavora in Suzuki con Alex Rins. In passato è stato il crew chief di Maverick proprio in Suzuki e i due si trovarono bene insieme, quindi ritrovarsi un’altra squadra fa piacere a entrambi.

Com’è noto da tempo, la casa di Hamamatsu lascerà la MotoGP a fine 2022 e pertanto le persone che lavorano nel team sono alla ricerca di un’altra sistemazione. La fonte giornalistica ripota che Cazeaux aveva anche altre opzioni, ma è affascinato dal progetto Aprilia e dall’idea di tornare a lavorare con Vinales.

Adesso il pilota spagnolo ha Giovanni Mattarollo come come capotecnico. Quest’ultimo dovrebbe comunque rimanere nella squadra, seppur con un ruolo differente.