Automobile troppo sporca? La multa può essere salatissima

L’automobile è il mezzo di locomozione più usato, ma è necessario prendersene cura perché le brutte sorprese sono dietro l’angolo.

Dallo scorso secolo, l’automobile è divenuta il mezzo più utilizzato dai cittadini per spostarsi e raggiungere i luoghi di lavoro, vacanza, o semplicemente per spostarsi anche per poche centinaia di metri dalle proprie abitazioni. Purtroppo, c’è da segnalare che il settore dell’automotive non sta di certo affrontando un periodo semplice, anzi, si può tranquillamente affermare che si tratti di uno dei peggiori della storia.

Auto (ANSA)
Auto (ANSA)

I dati inquietanti sono stati diffusi da Acea nel mese di aprile, dove si parla di un bilancio in rosso con il 20,2% di automobili in meno immatricolate rispetto allo scorso anno. A ciò si aggiunge il fatto che nel 2021 e, ancor di più, nel 2020, il mondo era immerso nella pandemia del Covid-19, per cui era anche normale trovare dei dati negativi rispetto al periodo precedente.

Attualmente, i prezzi delle vetture sono saliti alle stelle, così come quelli di un buon usato che ha raggiunto delle cifre inavvicinabili, come quasi tutto in questo periodo di rincari. Non aiutano neanche gli aumenti che riguardano i carburanti, sia per quanto riguarda la benzina che il diesel, che stanno conoscendo i massimi storici.

Conseguenze? Gli automobilisti decidono di non acquistare più le auto, preferendo, quando possibile, spostarsi in bicicletta o con altri mezzi all’interno delle proprie città o anche fuori da esse. Altre motivazioni legate al mancato acquisto sono la crisi del microchip ed i gravi di ritardi di consegna.

Basta pensare che, qualora decideste di comprare un’auto nuova in questo preciso momento, la consegna potrebbe slittare di circa un anno, di una decina di mesi se siete fortunati. Tuttavia, c’è ancora qualche grande appassionato che decide di non farsi sfuggire i gioielli che preferisce, ma dovete sapere che dei vostri mezzi dovete prendervi curca attentamente. Non solo per evitarne un’usura eccessiva, ma anche per non incappare in multe molto salate.

Automobile, ecco cosa rischiate se non la curate

L’automobile, come detto, resta il mezzo maggiormente utilizzato, sia dagli italiani che all’estero. Sulle strade di tutti i giorni bisogna però rispettare alcune regole, e non stiamo parlando semplicemente dei limiti di velocità o di altre norme imposte dal codice della strada, le quali restano comunque le più importanti.

C’è un fattore che rischia di farvi pagare addirittura 8 mila euro di multa, ed è la scarsa leggibilità della targa. Questo, infatti, è un dettaglio che potrebbe impedire agli autovelox o ai controlli effettuati nelle zone a traffico limitato di capire qual è il veicolo che ha commesso un’infrazione, ed è per questo che il prezzo della sanzione è così elevato.

Se si circola con una targa che risulta essere poco leggibile la multa arriva al massimo a 168 euro. Conseguenze ben diverse invece spettano al veicolo su cui la targa non sia proprio presente. In questo caso la multa va da 84 a 355 euro circa. La più salata riguarda, invece, una targa dell’automobile fatta appositamente per eludere i controlli, quella porta il pagamento della sanzione pecuniaria a 7953 euro. Un prezzo assolutamente improponibile e che dovrebbe farvi perdere la voglia di tentare una furbata del genere.

Se viene dimostrato che si è in possesso di una targa falsa con lo scopo di evitare le multe, oltre alla multa vista prima c’è anche il fermo amministrativo della stessa autovettura per ben tre mesi. Anche questa, ovviamente, è una punizione pesantissima, che rischia di aggravare e non poco la posizione del colpevole. Dunque, vi conviene prendervi cura della vostra vettura, evitando di prendervi rischi del genere e per non avere guai con le forze dell’ordine. La situazione, per chi compie tali reati, può farsi molto complicata.