Superbike, Razgatlioglu prova la Yamaha MotoGP: data e luogo del test

Razgatlioglu rimarrà ancora nel Mondiale Superbike nel 2023, ma avrà comunque la chance di testare la Yamaha M1 MotoGP: data e luogo stabiliti.

Si è spesso parlato di un possibile approdo di Toprak Razgatlioglu in MotoGP, ma ciò non avverrà nella prossima stagione. Lui voleva correre per il team ufficiale Yamaha, però non c’è spazio per lui. Rinnovato il contratto di Fabio Quartararo, non c’è modo di liberare l’altra sella ora occupata da un Franco Morbidelli sottotono ma con un contratto valido fino al 2023.

Toprak Razgatlioglu (Foto LaPresse)
Toprak Razgatlioglu (Foto LaPresse)

Tuttavia, dalla casa di Iwata era arrivato l’ok per far sostenere al campione in carica Superbike un test con la Yamaha M1. L’idea iniziale era quella di fargliela provare in previsione di un eventuale passaggio in MotoGP, ma visto che tale opzione è sfumata, il tutto si è trasformato in un premio per i titolo mondiale conquistato nel 2021.

L’allievo di Kenan Sofuoglu, leggenda della Supersport, ha riportato il marchio giapponese in trionfo nel WorldSBK a distanza di dodici anni dall’ultima volta. Allora fu Ben Spies, esordiente nel campionato, a regalare il primo successo iridato. Dunque si è trattata di un’impresa importante, anche perché ottenuta battendo un fenomeno come Jonathan Rea che aveva vinto i precedenti sei titoli consecutivamente.

Superbike, Razgatlioglu sale sulla Yamaha MotoGP ad Aragon

L’atteso test di Razgatlioglu avverrà oggi martedì 21 giugno presso il circuito di Aragon. La casa di Yamaha vuole vedere quanto il turco sarà veloce in sella alla M1. Sarà il suo primo approccio con una MotoGP e dunque non possono esserci aspettative troppo elevate, però si spera lo stesso che se la cavi bene.

Toprak è stato interpellato da Speedweek per commentare la possibilità che gli è stata data di provare la Yamaha M1 al Motorland: “Poter fare il test è positivo e la Yamaha potrà vedere il mio potenziale. Mi farà bene guidare una MotoGP per la prima volta. È completamente diversa da una Superbike. Vediamo se si adatta al mio stile di guida”.

Il campione in carica del Mondiale Superbike pensa di essere più simile a Marc Marquez che a Fabio Quartararo, dal quale dovrebbe invece prendere esempio per essere efficace sulla M1: “Ho uno stile simile a Marquez, aggressivo. Invece Quartararo guida come un orologio, forse è quello che serve oggi in MotoGP, non lo so. Là devi essere veloce in curva, in SBK è più stop & go”.

Infine Razgatlioglu ha ribadito la sua condizione per approdare in futuro nel campionato MotoGP: “Se non ottengo un contratto factory per la MotoGP, preferirei rimanere nel Mondiale Superbike. Serve un team ufficiale per ottenere buoni risultati. Vedremo per il 2024”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Se Morbidelli non dovesse riuscire a fare risultati importanti nel 2023, allora Toprak potrebbe diventare un candidato alla sua sella per l’anno successivo. Il test di Aragon sarà un primo contatto con la MotoGP, però potrebbe non essere l’ultimo.