Bagnaia spaventa la concorrenza: sentite cosa ha rivelato sulla Ducati

Pecco Bagnaia si è preso l’ennesima pole positiona al Sachsenring, ma Quartararo non lo molla. Ecco le sue parole a fine qualifica.

Prova di forza di Pecco Bagnaia in quel del Sachsenring, dove il rider torinese si è confermato l’uomo del sabato. Il rider torinese si gioca le ultime speranze di restare aggrappato ad un campionato già molto compromesso, nella consapevolezza che non ci sono alternative alla vittoria.

Bagnaia (ANSA)
Bagnaia (ANSA)

Il pilota della Ducati ricorda leggermente quello che sta accadendo alla Ferrari ed a Charles Leclerc in F1, con la Rossa ed il monegasco che dominano quasi sempre al sabato per poi buttare via tutto alla domenica. Fabio Quartararo non ha nessuna intenzione di mollare il colpo, e si è piazzato a pochissimi millesimi dal poleman.

Bagnaia è stato l’unico ad andare sotto all’1’20”, girando in 1’19”931. Netta la prova di forza dell’alfiere della Ducati, che ha terminato il proprio lavoro con diversi minuti di anticipo rispetto agli altri, che nonostante la pista più gommata non hanno potuto nulla per passare davanti a lui.

Quel che è certo è che in gara vivremo una battaglia infernale, con un passo gara visto nelle ultime libere molto simile tra i due rivali. Davvero un gran peccato che tra i due ci sia una differenza così netta nella classifica mondiale, ma va detto che il tempo per recuperare non manca. Pecco non può però permettersi altre battute d’arresto.

Bagnaia, grande ottimismo per la gara

Pecco Bagnaia è apparso molto soddisfatto dopo le qualifiche, consapevole di aver piazzato l’ennesimo capolavoro in quel del Sachsenring. Probabilmente non si aspettava di veder così vicino Fabio Quartararo, che nel primo run della qualifica era molto lontano. La sensazione è che tra i due possa esserci una gara simile a quell di Jerez de la Frontera, dove fecero una differenza abissale sugli avversari.

Al termine del turno, il rider torinese ha raccontato le sue sensazioni a “SKY Sport MotoGP“: “Devo dire che è stato un casino, però sono molto contento perché al primo tentativo sono andato totalmente lungo nella ghiaia e non era facile oggi fare i tempi. È molto caldo con tanto vento, ma già nelle ultime libere avevo visto che eravamo competitivi e costanti con i tempi“.

Sono molto felice perché è una pista difficile. Guidare forte è bello ma qui in questa pista è molto difficile, ho sempre fatto fatica. Solo in Moto2 riuscivo ad andare forte, ma quest’anno è cambiato qualcosa.Il motivo? Sono un insieme di cose che funzionano, abbiamo lavorato tanto anche alla fine dello scorso anno siamo migliorati molto in fase di curva, la nuova carena ci sta aiutando tantissimo. Stiamo sfruttando molto bene le gomme, la Michelin più morbida ci sta aiutando“.

Nel time attack con questa mescola puoi spingere quanto vuoi, come ho detto prima, anche nelle ultime libere riuscivo a frenare ed entrare forte. Molto costante con le gomme, siamo pronti per domani anche se Fabio ha fatto un grande step. In questo momento siamo molto pronti per la gara di domani. In molti credono se la possano giocare, ma noi siamo fiduciosi“.

Bagnaia ha concluso parlando del prevedibile confronto con Quartararo, che in gara è l’avversario più temibile visto quanto ha fatto vedere sin qui: “Dove è attaccabile Fabio? Quando si parla di piloti come lui è difficile sapere dove puoi attaccarlo, ma noi dobbiamo fare il nostro, io voglio divertirmi come ho fatto sin qui nel week-end ed è un qualcosa che mi sta aiutando. Questa è una pista dove partire davanti è avvantaggiato, non devo sbagliarmi e farmi passare. Qui la gomma davanti va in difficoltà se segui, sono indeciso ancora sulle gomme. Dietro andrò con la dura, davanti devo ancora scegliere. Dovremo essere perfetti“.