Ferrari, il mondiale è possibile? La risposta dei tifosi è inequivocabile

In casa Ferrari si arriva in Canada nella speranza di trovare un fine settimana pulito. I tifosi hanno risposto al nostro sondaggio.

Il mondiale di F1 fa tappa a Montreal per il nono appuntamento stagionale. La Red Bull ha messo una bella ipoteca sul mondiale domenica scorsa a Baku, dove Max Verstappen ha guidato la terza doppietta di questo 2022 per il team di Milton Keynes, precedendo Sergio Perez come aveva fatto ad Imola e Barcellona. La Ferrari è a digiuno dal 10 aprile, quando Charles Leclerc dominò a Melbourne illudendo tutto il popolo Rosso.

Ferrari F1-75 (LaPresse)
Ferrari F1-75 (LaPresse)

L’inizio della fine si è verificato proprio nella gara di casa per il Cavallino, che da lì in avanti ha compromesso tutto ciò che di buono era stato fatto nel corso dell’inverno e nelle prime uscite stagionali. L’affidabilità è del tutto scomparsa da Barcellona in poi, con due turbo che sono andati ko sulla monoposto di Leclerc costringendolo al ritiro sia a Barcellona che a Baku, quando, in entrambi i casi, era in testa alla gara.

La Ferrari ha compromesso gran parte delle sue possibilità di vincere questo mondiale, visti i pesanti distacchi dalla Red Bull. Charles è staccato di ben 34 lunghezze da Verstappen tra i piloti, mentre, tra i costruttori, la differenza è di ben 80 lunghezze. Due mesi fa, ovvero prima di Imola, il monegasco era a +46 sul campione del mondo, mentre la Scuderia modenese vantava 49 punti di margine sugli anglo-austriaci.

Il crollo del team di Mattia Binotto è stato inquietante, e ne ha approfittato anche George Russell che oltre ad aver allungato su Sainz è ora a soli 17 punti da Leclerc, nonostante una Mercedes più lenta di un secondo al giro, ma che perlomeno si è dimostrata molto affidabile.

In Canada Leclerc potrebbe anche pagare 10 posizioni di penalità in griglia, in quanto sembra che il Cavallino abbia optato per il montaggio del quarto turbo dopo i cedimenti di Barcellona e Baku. Ci si attende un week-end pazzo per via del maltempo, ma sapere che al massimo Charles partirà undicesimo non è di certo un bel modo di iniziare il lavoro.

Ferrari, i tifosi credono ancora al mondiale

La Ferrari è ancora da mondiale? Questo interrogativo sta spopolando tra gli appassionati, e noi abbiamo deciso di darvi la possibilità di dire la vostra in un sondaggio proposto pochi giorni fa. Al termine delle votazioni ha prevalso il SI, con il 53% di voi che ha dimostrato di essere molto ottimista, mentre il 47% dei fan non crede che il mondiale sia ancora un obiettivo alla portata.

Obiettivamente, credere nel titolo iridato non è semplice, ma Charles Leclerc, anche nelle ultime interviste, si è dimostrato molto motivato. Va detto che il passo della Red Bull e l’affidabilità raggiunta dalla RB18 nei confronti della Rossa spaventano e non poco, senza contare la clamorosa superiorità del team di Milton Keynes in ambito strategico.

A Baku, in casa Ferrari, non sono mancati anche gli errori nei pit-stop, un qualcosa che ad inizio stagione appariva superato e che invece sta tornando abitudine in queste ultime gare. Il Cavallino non può permettersi di perdere altri punti, visto che la Red Bull da metà aprile in poi non ha più sbagliato un colpo. Anche facendo un giro sui social, si evince quanto i tifosi sperino ancora nel colpaccio, ma occorrerà iniziare la rincorsa proprio qui a Montreal.

Il prossimo sviluppo importante per i due team di punta è in programma per Silverstone, dove si correrà tra un mese, ma prima si gareggerà in Canada, in Francia ed in Austria. Questo terzetto di gare sarà cruciale per le ambizioni iridate della Scuderia modenese, che deve interrompere il digiuno e far vedere ciò di cui è capace. Altrimenti la resa sarà definitiva ed inesorabile.