Perez nei guai: il pilota Red Bull al centro di uno scandalo “rosa”

L’ha combinata grossa Perez. Le celebrazioni post vittoria di Monaco hanno oltrepassato il limite e il pilota Red Bull ha dovuto scusarsi.

Sergio Perez ci è ricascato. Che il messicano fosse avvezzo ad alzare il gomito è noto da sempre. Addirittura, lo storico manager McLaren di epoca Senna Jo Ramirez, anni addietro lo descriveva come piuttosto instabile, immerso costantemente nel disordine e non di rado ubriaco.

Sergio Perez (Ansa Foto)
Sergio Perez (Ansa Foto)

Che ci potesse essere un fondo di verità nelle suddette affermazioni, lo si era intuito da come il personale di Woking ricordava malvolentieri il 2013, ovvero l’unico campionato che il driver di Guadalajara disputò con il team. In seguito, il passaggio alla modesta Force India annacquò le voci critiche e spense in parte la sua luce nonostante l’innegabile piede pesante.

Il ritorno di Checo “l’alticcio” si verificherà nel 2015 alla festa per il reinserimento del Messico nel calendario della F1, ma in quell’occasione non era comunque l’unico pilota in cimbali.

Da lì in avanti il silenzio totale sulla sua figura, rotto perlopiù dalle polemiche con il compagno di squadra Esteban Ocon e più tardi con il rischio di pensionamento forzato evitato dall’intervento salvifico della Red Bull.

Perez si lascia troppo andare ed è subito scandalo

Due weekend fa, però, successivamente all’insperato successo di Montecarlo, la tematica alcolica attorno alla sua persona è rimbalzata alle cronache. Un video che ha fatto il giro del web mostrava il 32enne, in evidente difficoltà, scendere le scale di uno yatch con una scarpa in mano e sorretto da un altro uomo.

Non un bello spettacolo, certo, ma non il solo. Siccome la rete non perde e non perdona niente, a pochi giorni di distanza è diventata virale un altra breve clip. Quella che lo ritrae intento a ballare cheek to cheek con una ragazza mora e in seguito in maniera ancora più esplicita con una bombastica bionda. Il tutto ovviamente mentre la moglie era a casa a curare il figlio Emilio, il terzo della coppia, nato lo scorso 15 maggio.

Colto in “flagranza di reato” il portacolori degli energetici si è presto giustificato sfruttando a sua volta i social, Instagram in particolare. Presosi la responsabilità dell’accaduto e definitosi “non fiero” delle immagini ha sottolineato “i miei cari conoscono i miei valori e sanno che tipo di persona sono“.

Con Carola siamo più uniti che mai. A quelli che ci vogliono fare del male, auguro il meglio“, ha infine aggiunto ironico prima di un pensiero ai suoi tifosi. “Grazie per il vostro sostegno. Vi domando ancora perdono“.