Alex Marquez, la dedica a Marc che ha commosso tutti

In Catalunya bella rimonta di Alex Marquez dalla 25esima posizione alla decima. E ringrazia suo fratello Marc Marquez.

Per Alex Marquez arriva la seconda top-10 in questa stagione 2022. Partito dall’ultima posizione in griglia, per non aver partecipato alle qualifiche a causa di un incidente rimediato nelle FP4, è risalito fino alla decima posizione finale. Una bella progressione quella del pilota LCR Honda, dalla 25esima alla decima piazza, merito anche della gomma posteriore morbida che gli ha permesso di superare un folto gruppo di piloti nella prima parte di gara.

Alex Marquez (foto Ansa)
Alex Marquez (foto Ansa)

Dopo dieci giri era già in top-10, poi ha gestito le gomme blindando la sua posizione fino alla bandiera a scacchi, aggiungendo sei punti preziosi in classifica e attestandosi come miglior pilota Honda in questo fine settimana. “Penso che oggi Marc Marquez mi abbia dato forza dopo la caduta di ieri”, ha scritto Alex sui suoi social insieme a un’immagine in cui lo si vede con in mano un cappellino con il numero 93 del fratello.

Alex Marquez rimonta in nome del fratello

Il rischio della soft al posteriore lo ha premiato, anche se nel finale era impossibile effettuare altri sorpassi. “Ci siamo presi dei rischi giocando con le soft”. Nonostante il risultati non è però soddisfatto del feeling con la Honda RC213V. “La posizione finale non è male, ma le sensazioni non erano molto buone. Era normale che la soft cedesse un po’ prima delle altre, ma l’anteriore degradava molto anche sul lato destro, negli ultimi sette giri era quasi impossibile guidare. Non è stata la gara migliore in termini di sensazioni”.

Fortunatamente le sue condizioni fisiche non destano preoccupazione dopo la caduta nelle FP4, dal primo all’ultimo giro non ha avvertito problemi. In conferenza stampa gli viene chiesto un commento su quanto accaduto alla partenza, con il suo compagno di box Taka Nakagami che ha provocato l’incidente che ha visto coinvolti Pecco Bagnaia e Alex Rins. “Siamo umani, può accadere alla prima curva, è molto difficile calcolare la frenata, inoltre  qui si arriva molto velocemente”.

Una domenica contrassegnata anche dall’errore di Aleix Espargarò che ha festeggiato un giro prima della fine per una svista. “Può succedere quanto avvenuto ad Aleix, con l’adrenalina di correre in casa, vuoi che la gara finisca, sei sul podio… può succedere, peccato sia successo. E’ già successo in passato con Simón, con Rins, con tante persone, – ha concluso Alex Marquez -, ma sicuramente non accadrà più”.