Lorenzo, rivelazione su Marquez e Valentino Rossi: ecco cosa è successo

Jorge Lorenzo commenta quanto successo a Marc Marquez, di nuovo alle prese con problemi fisici: cita anche Valentino Rossi.

Marc Marquez non sta vivendo degli facili. Dopo la rovinosa caduta nella gara di Jerez nel 2020, per lui è iniziato un calvario e tuttora ne paga le conseguenze. Infatti, deve operarsi di nuovo al braccio destro.

Jorge Lorenzo Marc Marquez Valentino Rossi
Jorge Lorenzo con Marc Marquez e Valentino Rossi (Ansa Foto)

L’otto volte campione del mondo dovrebbe recuperare in quattro-sei mesi e bisognerà vedere se il nuovo intervento all’omero, fratturato in Spagna due anni fa e operato già tre volte, risolverà i problemi che lo limitano nella guida. Troppi i problemi nel riuscire ad essere efficace in sella alla Honda RC213V.

La speranza è che il pilota spagnolo possa tornare al 100% della condizione fisica, sarebbe un peccato se non dovesse riuscirsi. È uno dei più forti della storia del Motomondiale e ha ancora davanti diversi anni di carriera, l’augurio è che possa riprendere al massimo a fare ciò che ama.

Jorge Lorenzo commenta la situazione di Marc Marquez

Jorge Lorenzo a DAZN ha espresso il suo pensiero sul momento complicato di Marquez: “Sta vivendo il periodo peggiore della sua carriera, senza dubbio. E anche la Honda. Prima di iniziare il campionato 2020 hanno firmato un contratto quadriennale per cercare di battere i record e di sconfiggere Valentino Rossi come titoli, cosa che sono sicuro sarebbe avvenuta senza l’incidente a Jerez”.

Secondo Lorenzo, il fenomeno di Cervera aveva messo nel mirino i nove titoli mondiali di Valentino Rossi e aveva l’obiettivo di superarli. La brutta caduta nel Gran Premio di Spagna 2020 ha complicato in maniera netta i suoi piani. È fermo a otto titoli, ma se tornerà nella giusta condizione fisica potrebbe riuscire a vincerne altri. È un grande talento e questo non è in discussione, ma deve stare bene fisicamente per esprimere tutto il suo potenziale e quello della moto.

Lorenzo sottolinea anche che due anni fa vennero compiuti degli errori nel gestire l’infortunio di Marc: “Peccato che dopo l’incidente ci sia stata della fretta e ciò ha creato problemi che si sono trascinati avanti. Sono sicuro che lui ci abbia provato fino alla fine, ma è giunto a una situazione in cui non si divertiva più. Per guidare queste moto devi essere al 100%, non ce la faceva più”.

Jorge, che con Marquez ha condiviso il box nel 2019, augura il meglio al suo ex compagno di squadra: “È unico e spero che possa superare questo incubo prima possibile. È uno dei migliori della storia, se tornasse come prima sarebbe un bene per lui, per la Honda e per il motociclismo. Se è al 100%, è il numero 1”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il cinque volte iridato, ora commentatore di DAZN e pilota della Porsche Carrera Cup Italia, non ha alcun dubbio sul valore del connazionale: se è al massimo dello stato di forma, non ce n’è per nessuno. Non rimane che attendere per capire come si evolverà la situazione.