Leclerc, occhi lucidi nel dopo gara: il monegasco massacra la Ferrari

Charles Leclerc ha duramente criticato la Ferrari dopo la fine del Gran Premio di Monaco. Ecco il suo commento dopo la disfatta.

Una figura davvero pessima per la Ferrari a Monte-Carlo. Per l’ennesima volta, e non per colpa sua, Charles Leclerc ha perso l’ennesima gara già vinta e stravinta, come era già accaduto a Barcellona dove era stato bloccato dalla rottura del turbo e dell’MGU-H. Il monegasco è solo quarto a fine gara, e con Sergio Perez vincitore si ritrova il messicano molto vicino in classifica.

Leclerc (ANSA)
Leclerc (ANSA)

Max Verstappen, in un week-end dove non è mai stato competitivo, ha chiuso terzo, guadagnando altri punti pesanti in chiave mondiale. La Ferrari ha perso ancora una volta partendo da una doppietta in qualifica, a causa di un’impotenza di base del muretto, comandato da un personaggio che si chiama Inaki Rueda: questa figura è una dei grandi mali della Scuderia modenese, inspiegalmente ancora al suo posto dopo anni di errori.

Leclerc aveva dominato le prove libere, le qualifiche e la prima parte della gara, quella in teoria più difficile, dove si girava con gomme da bagnato. Mattia Binotto, al termine della gara, ha avuto persino il coraggio di lamentarsi del fatto che le due Red Bull hanno attraversato la linea gialla di uscita pit-lane, piuttosto che massacrare coloro che hanno deciso l’insulsa strategia che è costata la gara.

Due fine settimana come quelli di Barcellona e Monte-Carlo, dove la Ferrari era la macchina migliore, sono stati regalati alla Red Bull, che ora ha messo una bella ipoteca sul titolo mondiale. Le prossime gare, come quelle di Baku e Montreal, sono nettamente favorevoli alle due RB18, vista la grande efficienza aerodinamica e la velocità sui rettilinei mostrate sin qui.

Ora sarà durissima, se non impossibile, visto che con questa squadra servirebbe una macchina di oltre un secondo più veloce rispetto alla concorrenza per pensare di vincere. I tifosi, ovviamente, sono furiosi e si è scatenata una vera e propria baraonda sui social, ma ovviamente non cambierà nulla al muretto.

Leclerc, duro commento sulla squadra

Charles Leclerc è il grande sconfitto di oggi, ed ancora una volta non ha portato a casa il podio nella sua gara di casa. Una giornata durissima, che lo allontana da Max Verstappen nel mondiale e che permette a Sergio Perez di farglisi sotto. Alle interviste, il monegasco è arrivato quasi in lacrime, ed ha criticato la Ferrari ai microfoni di “SKY Sport F1“.

Sono molto arrabbiato, mi fa male quello che è successo. Ci sono tante gare, abbiamo il passo ma quando abbiamo il passo non possiamo arrivare quarti quando avevamo sei secondi di vantaggio. Stavo gestendo il gap dietro, fa malissimo. Ero a casa mia, abbiamo perso tanti punti, dobbiamo migliorare. Doveva essere nostra, ho fatto tutto bene ed in queste situazioni ho bisogno della mia squadra per vedere come vanno gli altri sulle altre gomme“.

Oggi abbiamo chiaramente sbagliato per due volte, anche con il pit-stop con Carlos. Non so se lui ha cambiato idea all’ultimo secondo, ma ci sono stati tanti errori. Calcolato male il delta per il doppio pit-stop? Devo riguardare la gara, adesso c’è solo delusione ed anche tanta. È stato difficile mantenere la calma? Su questo no, sono migliorato tanto, sono stato arrabbiato, mi sono lasciato andare in radio e dopo ho resettato. Ora sono di nuovo deluso, amo la squadra e le persone, ma questo non va bene“.

Ora ci sarà anche da capire quello che sarà il proseguimento del rapporto tra Leclerc e la Ferrari, visto che oggi potrebbe essersi rotto qualcosa. Il fenomeno ha ottenuto la quattordicesima pole position stagionale, ma sono arrivate solo quattro vittorie. Questo dice tutto sulla solidità della squadra, che non può di certo puntare al mondiale in queste condizioni. Purtroppo, nulla di nuovo sotto il sole.