Sainz fa sognare la Ferrari: sentite cosa dice della F1-75 a Monaco

Carlos Sainz ha siglato il secondo tempo nelle prove libere di Monaco, piazzandosi a soli 54 millesimi da Leclerc. Ecco le sue parole.

Un ottimo inizio di week-end per la Ferrari a Monaco, teatro del settimo appuntamento stagionale. Charles Leclerc ha siglato il miglior tempo girando in 1’12”656, ma va detto che anche Carlos Sainz non ha di certo sfigurato. Lo spagnolo, proveniente da un periodo da incubo, ha chiuso secondo in 1’12”700, staccato di soli 44 millesimi dal compagno di squadra.

Sainz (LaPresse)
Sainz (LaPresse)

La Ferrari è in gran forma, e l’obiettivo è quello di ripetere quanto accadde nel 2017. Come tipologia di monoposto, quella attuale è molto simile al modello di cinque anni fa, che si esaltava su piste da massimo carico aerodinamico. All’epoca, Sebastian Vettel guidò la doppietta davanti a Kimi Raikkonen, in un fine settimana da sogno per la Scuderia modenese.

Qui a Monaco, il Cavallino ha vinto solo nel 2017 negli ultimi anni. Il secondo successo più recente risale infatti al 2001, in cui arrivò un’altra doppietta con Michael Schumacher davanti a Rubens Barrichello. Leclerc e Sainz hanno tutte le carte in regola per ripetersi, ma va detto che la Red Bull e Max Verstappen non vanno di certo sottovalutati, nonostante un venerdì complicato.

Christian Horner, team principal della squadra anglo-austriaca, è sembrato molto preoccupato, affermando che le Rosse sono apparse sin troppo veloci oggi. Carlitos ha bisogno di un buon risultato, e Monaco è una pista che evoca buoni ricordi per lui visto quanto accadde lo scorso anno.

Nel 2021, il figlio del due volte campione del mondo colse uno splendido secondo posto, che fu il primo podio in Ferrari alle spalle della Red Bull di Verstappen. Il madrileno necessita una domenica perfetta, ma per cominciare sarà fondamentale completare una buona qualifica.

Il passo gara della Rossa è stato il migliore, ma sappiamo bene che a Monte-Carlo è la qualifica ad essere fondamentale. La Rossa deve puntare a blindare la prima fila, risultato che sembra piuttosto probabile dopo il venerdì. La Red Bull lavorerà comunque duro per cercare di raddrizzare la situazione, ben sapendo che domenica potrebbe anche piovere.

Sainz, ecco il suo commento a fine giornata

Carlos Sainz vicino a Charles Leclerc. Questo è stato il riscontro emerso dal venerdì di prove libere, ma è chiaro che è il monegasco il favorito numero uno per la pole position. Nel 2017, fu Kimi Raikkonen a strappare il miglior tempo a Sebastian Vettel, a conferma del fatto che da queste parti le sorprese sono sempre dietro l’angolo.

Sainz dovrà stare tranquillo ed evitare errori, che qui si potrebbero rivelare davvero fatali. La Red Bull non è troppo vicina, mentre la McLaren potrebbe essere la variabile impazzita con Lando Norris. Non ci si attende un granché dalle Mercedes, che sono sembrate in difficoltà rispetto a quanto mostrato a Barcellona.

Lo spagnolo ha raccontato alla stampa le sue sensazioni alla fine della giornata: “Quella di oggi è stata una giornata molto incoraggiante. Siamo riusciti a completare senza problemi il nostro programma, ottenendo anche delle ottime prestazioni in pista. La macchina sembra funzionare bene“.

Monaco è sempre un circuito molto impegnativo, ma è emozionante e divertente e per noi piloti rappresenta una sfida per portare al limite le macchine. Le qualifiche saranno molto tese, ci sarà poco margine tra le varie squadre e servirà essere perfetti. Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto sin qui e del modo in cui riuscivamo a migliorarci ogni volta nella quale andavamo in pista“.

Ora sarà solo questione di sistemare gli ultimi dettagli e trovare un buon equilibrio con la macchina. La qualifica sarà fondamentale, dovremo essere perfetti in ogni ambito per evitare brutte sorprese. Credo che possiamo essere soddisfatti per quanto visto sino a questo momento“.