Quanto costa un biglietto per il GP del Mugello di MotoGP?

I bolidi della MotoGP scaldano in motori in vista dell’ottavo appuntamento stagionale. I fan sono in trepidante attesa per vedere dal vivo i centauri della classe regina.

Tra poche ore i centauri della MotoGP torneranno in pista per le prove del Gran Premio d’Italia. Dopo il successo di Enea Bastianini nella tappa di Le Mans, gli occhi dei tifosi italiani saranno tutti puntati sul giovane talento romagnolo. Il pilota del team Ducati Pramac potrebbe arrivare a cogliere un risultato clamoroso al termine della stagione, essendo già stato in grado di vincere tre tappe del campionato.

MotoGP Mugello (Ansa Foto)
MotoGP Mugello (Ansa Foto)

Enea se la dovrà vedere con il leader della classifica e campione del mondo Fabio Quartararo. Il francese della Yamaha, nonostante le difficoltà sulla M1, è riuscito a issarsi al vertice della classifica piloti. Il nativo di Nizza, a quota 102, vorrà allungare anche su Aleix Espargaró, secondo nella graduatoria generale. Lo spagnolo dell’Aprilia è staccato di soli quattro punti, mentre il Bestia è lontano otto lunghezze.

La MotoGP nel 2022 sta dimostrando una imprevedibilità che riporta alla mente degli appassionati la pazza stagione 2020. In quell’occasione la spuntò Joan Mir grazie ad un solo successo iridato. In questa stagione vi sono stati numerosi vincitori diversi e piloti sul podio. All’appello manca ancora l’otto volte campione del mondo Marc Marquez che non è stato in grado neanche di salire sul podio. Le aspettative alla vigilia erano altissime per il centauro della Honda, ma i problemi di diplopia e alla spalla hanno frenato lo spagnolo.

La Honda è così scivolata all’ultimo posto della graduatoria costruttori. La casa giapponese ha investito tantissimo per stravolgere il progetto tecnico della scorsa annata, ma il feeling del Cabroncito sulla moto 2022 non è ancora dei migliori. I problemi alla spalla destra che continuano a limitare l’asso di Cervera rappresentano un altro punto delicato di non facile risoluzione. I suoi fan si aspettano una grande prova al Mugello.

MotoGP, il costo dei prezzi del GP d’Italia

All’inizio di ogni weekend di gara è praticamente impossibile pronosticare il vincitore nella tappa, essendoci tanti piloti in grado di poter fare la differenza. La Ducati Desmosedici continua a fare la voce grossa in classifica, ma la crescita nel 2022 di Aprilia, Suzuki e KTM ha rimescolato ulteriormente le carte. Il Gran Premio d’Italia rappresenterà una prova determinante per Pecco Bagnaia, che è incappato nell’ennesimo zero stagionale nella precedente tappa in Francia.

Il ducatista sta attraversando un periodo di alti e bassi, alternando buone prestazioni a performance al di sotto delle aspettative. Alla vigilia del mondiale il torinese era considerato uno dei piloti più accreditati per la conquista del titolo iridato. Pecco è scivolato -46 da Fabio Quartararo, un distacco pesante corrispondente quasi a due vittorie di ritardo. La pressione sta giocando un brutto scherzo al giovane della Rossa che dovrà, decisamente, cambiare passo nelle prossime tappe, a partire dal Mugello.

Nel 2020 la gara non si è potuta disputare a causa delle restrizioni dettate dalla pandemia da Covid-19. In quella stagione si corse due volte a Misano, proprio come nel 2021. Il layout del tracciato italiano regala ai centauri un lunghissimo rettilineo dove potranno sfrecciare a oltre 350 km/h. Valentino Rossi ha il record di trionfi di MotoGP, con sette successi siglati consecutivamente tra il 2001 ed il 2008, prima con la Honda e successivamente con la Yamaha. Il centauro di Tavullia conquistò anche l’edizione 1997 con l’Aprilia in 125, anno del suo primo titolo mondiale, per poi vincere in 250 nel 1999.

I fan non potranno ammirare il Dottore dopo ventisei anni, ma avranno l’occasione di spingere i tanti giovani piloti italiani che stanno ben figurando nel Motomondiale. I prezzi dei biglietti variano in base alla posizione e al giorno. Si parte dal venerdì, qui potete vedere tutti gli orari delle prove. Nella tribuna 58 il costo del ticket intero è di 45 euro, quello ridotto per ragazzi dai 14 ai 18 anni è di 36 euro, per le donne è di 41 euro, mentre è previsto il ridotto junior a 22 euro l’uno. Nel Prato 58, invece, il tagliando ha un costo di 32 euro, mentre per i ragazzi di età compresa tra i 14-18 anni di 23, per le donne 28 e per i junior 1 euro simbolico. Venerdì, sabato e domenica, con la soluzione Prato Night and Day il prezzo sale a 150 euro per il prezzo intero, 125 euro per il ridotto, 135 per le Donne e 3 euro per il Junior.

I prezzi poi oscillano molto in base alla tribuna, nella Centrale Silver Pit Lane il costo è di 352 euro, nella Tribuna Centrale Silver Biondetti bisogna sborsare 340 euro, mentre nella Tribuna Centrale Bronze il ticket intero costa 263 euro. Se volete seguire solo le corse della domenica, si parte dai 90 euro del prato fino a 610 euro per l’Hospitality Platinum. Un biglietto nella Tribuna Materassi costa 170 euro, mentre la Tribuna 58 si vende a 195 euro. Non perdete l’occasione di partecipare ad un evento unico, finalmente a capienza massima.