Bagnaia e Bastianini insieme in Ducati? Ecco come stanno le cose

Bagnaia e Bastianini hanno risposto in merito alla possibilità di diventare compagni nella squadra ufficiale Ducati: uno scenario molto quotato.

La Ducati presto deciderà chi affiancherà Francesco Bagnaia nel team factory a partire dal 2023. Ormai Jack Miller è fuori dai giochi, quel posto è conteso da Enea Bastianini e Jorge Martin. C’è un netto favorito, però.

Enea Bastianini (Ansa Foto)
Enea Bastianini (Ansa Foto)

In pole position c’è, ovviamente, Bastianini. I risultati di questo campionato MotoGP sono dalla sua parte. Ha vinto tre gare su sette ed è il miglior pilota ducatista in classifica, dove ha solo 8 punti di ritardo dal leader Fabio Quartararo. Non può che essere lui il candidato numero 1 alla promozione.

Martin sta disputando una stagione molto negativa, con cinque cadute (una provocata da Bagnaia in Qatar) in sette gran premi. È salito sul podio solo in Argentina e sta avendo un rendimento certamente al di sotto delle aspettative. In Francia ha sottolineato di avere un problema al braccio destro e gli auguriamo di risolverlo, perché è un rider di talento e possiede il potenziale per fare risultati diversi da quelli visti finora.

Ducati MotoGP, Bagnaia e Bastianini assieme dal 2023? La loro risposta

In questo fine settimana la MotoGP fa tappa al Mugello per il Gran Premio d’Italia e Bastianini vorrà certamente mettere quello che potrebbe essere un ultimo tassello per la sua promozione nel team factory Ducati.

Intervistato da Sky Sport MotoGP, il pilota riminese ha risposto sulla possibilità di affiancare Bagnaia dal 2023: “Ancora non è detto, ma credo che con Pecco si lavori bene. È un pilota che va molto forte, credo che ci scontreremmo parecchio ma penso che ci potremmo anche aiutare”.

Successivamente anche Pecco è stato interpellato sul medesimo tema: “Con i miei compagni di squadra l’approccio è quello di mettere davanti l’aiuto, perché si può sicuramente migliorare insieme. Poi in gara ciascuno fa quello che deve fare, però sarebbe una vittoria per l’Italia”.

Bagnaia dice che non avrebbe problemi ad avere Bastianini nel box e ha riconosciuto già in Francia che si meriterebbe un eventuale passaggio nella squadra ufficiale Ducati. Tuttavia, ha anche ammesso che preferirebbe la conferma di Jack Miller come compagno perché con lui si trova molto bene.

Ma l’australiano al 100% non resterà al suo fianco, al massimo potrebbe correre per un team satellite ducatista; sempre che non decida di firmare per la KTM. Presto ci saranno delle novità molto importanti sul mercato piloti MotoGP.