Valentino Rossi, nuova avventura per lui: sarà un altro successo?

Per Valentino Rossi inizia un nuovo progetto nel mondo virtuale. I fan potranno avvicinarsi al campione e ai suoi allievi.

Valentino Rossi non conosce freni, soprattutto quando si tratta di idee, popolarità e investimenti. Dopo aver vinto nove titoli iridati e corso per 25 stagioni nel Motomondiale, lo scorso novembre ha deciso di dire basta con la MotoGP per dedicarsi ad altri progetti, professionali e di vita privata, diventando papà della piccola Giulietta e intraprendendo una nuova carriera sulle quattro ruote nel Fanatec GT WCE con il team belga Wrt al volante di una Audi R8 LMS GT3.

VR46-Metaverse
VR46-Metaverse

A marzo ha compiuto 43 anni, poco prima di iniziare ufficialmente il nuovo campionato automobilistico dove ancora fatica ad avvicinarsi alla zona podio. Ma servirà tempo al Dottore che qui è ancora un rookie e deve prendere le misure con una nuova categoria, un nuovo mezzo, un regolamento differente. Anzi, per essere solo le sue prime gare sta già dimostrando la stoffa del campione e di non essere per nulla un principiante, potendo contare su una pregressa esperienza con le GT3. Le sfide per Valentino Rossi non finiscono certo qui.

La nuova sfida di Valentino Rossi

Di recente il campione di Tavullia ha fatto il suo ingresso nel Metaverso, una definizione che fino a qualche giorno fa pochi non conoscevano. Si tratta di un mondo virtuale a cui le persone possono collegarsi attraverso una serie di dispositivi e interagire con gli altri utenti connessi. Valentino Rossi è stato uno dei primi motociclisti a confermare la sua presenza mettendosi alla conquista di questo nuovo universo.

L’approdo nel Metaverso avviene attraverso l’azienda italiana ‘The Hundred’, la media holding fondata nel 2019. Nasce così ‘VR46 Metaverse’, la nuova identità virtuale degli italiani nel Metaverso, un progetto guidato da un dirigente di grande spessore ed esperienza come Jean Claude Ghinozzi, che ha già collaborato con aziende del calibro di Microsoft, Activision Blizzard ed Electronic Arts e che rivestirà il ruolo di CEO della “VR46 Metaverse”.

L’obiettivo della nuova azienda è quello “di creare, all’interno di mondi virtuali persistenti, una piattaforma globale, in cui i fan di Valentino Rossi e tutti i fan di motorsport potranno incontrare i piloti ufficiali della VR46, nonché interagire con altri utenti e persino competere tra loro”. Un progetto che coinvolgerà sia i tifosi del Dottore che il pubblico generato dall’ascesa di queste nuove tecnologie. “Entrare in questo settore è un’avventura davvero emozionante – ha spiegato il nove volte campione del mondo – che ho deciso di affrontare in modo strutturato insieme ad alcuni partner di alto livello… Credo che questo progetto rappresenti un passo avanti molto importante per il brand”.