Red Bull, colpo di scena a Barcellona: il pilota viene sostituito

In casa Red Bull c’è una novità per il Gran Premio di Spagna, le cui prove libere scatteranno tra poche ore. Ecco chi sarà in pista.

Alle ore 14 scatteranno le prove libere del Gran Premio di Spagna, dove tornerà anche il pubblico per la prima volta dal 2019. La sfida tra Red Bull e Ferrari è pronta a partire, nella consapevoleza che il Cavallino dovrà rispondere presente a quanto fatto da Max Verstappen ad Imola e Miami.

Red Bull RB18 (ANSA)
Red Bull RB18 (ANSA)

Nella giornata di giovedì, come di consueto, sono andate in scena le verifiche tecniche, e c’era grande attesa per scoprire le novità tecniche portate dalla Ferrari. Tuttavia, la F1-75 ha deluso le aspettative, visto che era montata soltanto l’ala posteriore, dotata di un nuovo attuatore per il DRS ed alcune modifiche utili ad aumentare il carico aerodinamico.

Per il resto, i tecnici del Cavallino hanno deciso di non svelare tutto oggi, ed andranno, con ogni probabilità, a montare tutte le altre parti solo dal venerdì. Tra le modifiche ci si attende un fondo nuovo e delle pance riviste, ma anche qualcosa sul diffusore dovrebbe essere modificato rispetto alle gare precedenti.

Sul fronte Red Bull sono attesi piccoli affinamenti, ma per Barcellona non è atteso un pacchetto troppo rivoluzionario, non al livello di quello portato ad Imola. L’obiettivo dichiarato è quello di perdere altri 7 kg, dopo i 4 di cui la RB18 si è liberata un mese fa, entro Silverstone, per cui in neanche due mesi.

A Milton Keynes si lavora a spron battuto, e l’obiettivo è quello di chiudere definitivamente il gap dalle Rosse nelle classifiche mondiali. Tra i piloti, Verstappen accusa 19 lunghezze di ritardo da Charles Leclerc, che come la Ferrari è in testa alla graduatoria generale sin dalla prima gara. Tra i costruttori, gli anglp-austriaci sono ormai a soli 6 punti di ritardo, ed in Spagna è pronta l’operazione sorpasso.

Red Bull, Vips al posto di Perez nelle prime libere

Nelle prime prove libere del Gran Premio di Spagna, in casa Red Bull ci sarà una piccola novità. Al posto di Sergio Perez girerà infatti il giovane Juri Vips, che avrà così l’occasione di prendere il volante della RB18. Ovviamente, il team di Milton Keynes ha deciso di non far perdere una sessione a Max Verstappen, specialmente dopo il venerdì di Miami, ma ha comunque concesso un’occasione al giovane estone.

Vips, classe 2000, è nato a Tallin, ed ha dimostrato di avere un buon talento sin dalle sue prime armi nel motorsport. Nel 2017 ha vinto l’ADAC Formula 4, per poi entrare nel Red Bull Junior Team. Nel 2019 ha chiuso quarto in Formula 3, vincendo anche due tappe, in Austria e sul tracciato di Silverstone.

Nella stessa stagione ha corso anche in Giappone, nella celebre Super Formula dove aveva gareggiato anche Pierre Gasly. Attualmente, l’estone è impegnato in Formula 2, la categoria propedeutica per eccellenza alla F1. Vips ha vinto le due gare di Baku lo scorso anno con l’Hitech Grand Prix, squadra a cui è rimasto legato anche nel 2022.

L’inizio di stagione lo ha visto ottenere un terzo posto in Bahrain ed un secondo in Arabia Saudita, ma un quindicesimo posto ed un ritiro ad Imola gli hanno fatto perdere motli punti in classifica, all’interno di un campionato nel quale la costanza è diventata a dir poco fondamentale per portare a casa il risultato. Chiedere a Mick Schumacher per avere conferme.

La presenza di Vips non sarà l’unica novità all’interno delle prime libere, visto che l’Alfa Romeo Racing farà girare il terzo pilota, vale a dire Robert Kubica. Il polacco, che lo scorso anno ha sostituito Kimi Raikkonen a Zandvoort e Monza, rimpiazzerà Guanyu Zhou, il cinese che tanto ha deluso in questo avvio di stagione, chiudendo decimo in Bahrain per poi non tornare mai più in zona punti.