MotoGP, Bastianini c’è un timore per la gara: “Sarà un limite”

Seconda fila per Enea Bastianini al termine delle qualifiche del GP di Le Mans. Per il pilota Gresini ci sarà solo un limite.

Enea Bastianini può dire la sua in questo week-end di MotoGP a Le Mans, dove si è trovato subito a suo agio dalle prove libere del venerdì. L’alfiere del team Gresini Racing ha chiuso il primo giorno al comando con un nuovo record del circuito, infranto nuovamente da Johann Zarco nelle FP3 e poi da Pecco Bagnaia nel time attack finale delle qualifiche.

Enea Bastianini (foto Facebook)
Enea Bastianini (foto Facebook)

Sabato mattina il campione Moto2 2020 non riesce a migliorare il crono del giorno prima ma riesce a centrare la top 10 e quindi l’accesso diretto alla Q2. Nella quarta sessione di prove libere piazza l’8° tempo e sia avvia verso le qualifiche con una buona dose di fiducia sulla sua Ducati GP21, che ha preferito conservare con la carena aerodinamica di inizio campionato, lasciando da parte la nuova configurazione provata nel test di Jerez de la Frontera.

Bastianini contro i big della MotoGP

Al termine della Q2 Enea Bastianini firma il quinto miglior tempo a poco più d due decimi dal giro record di Pecco Bagnaia. “Sono contento visto come siamo andati stamattina, siamo stato sfortunati e abbiamo rotto una moto. Non è stato facile soprattutto sapendo che nelle qualifiche avrei avuto solo una moto, però alla fine il feeling c’era, mi sono trovato bene, la seconda fila mi consentirà di fare una bella gara. Ovviamente partire in prima è meglio, ma va bene anche così… Se ero in terza fila era peggio (ride, ndr)”.

Contro le Ducati factory non sarà facile avere la meglio, davanti a lui ci sono anche l’Aprilia di Aleix Espargarò e la Yamaha di Fabio Quartararo. Una sfida tra titani dove centrare la top 5 sarà sicuramente un grande traguardo. “Domani mattina lavoreremo un po’ di più sul passo, mi trovo bene solo con una gomma anteriore. Quindi quello sarà un limite, perché al mattino la media è un po’ troppo dura. Ma credo che faremo il warm up con quella mescola – ha sottolineato Enea Bastianini -. Per la gara vedremo perché potrebbe anche piovere domani”.

Centrare il podio non sarà impossibile, ma preferisce mantenere i piedi ben saldi a terra. “Credo che siamo messi bene, sarebbe bello ambire al podio, ma se fosse un obiettivo troppo grande mi accontenterei anche di una top five. Anche perché sono terzo in campionato e non lo dimentico. Vogliamo rimanerci e magari anche migliorare”.