Valentino Rossi, l’ex pilota lo incorona: parole da brividi per il “Dottore”

Il ritiro di Valentino Rossi è stato un duro colpo da assorbire per fan ed addetti ai lavori. Ecco le parole di un affermato ex pilota.

Il 14 novembre del 2021, Valentino Rossi ha disputato la sua ultima gara in MotoGP, in sella alla Yamaha del team Petronas. Dopo un quarto di secolo nel Motomondiale, il “Dottore” ha deciso di dire basta, concentrandosi sulle quattro ruote e sulla nuova vita da padre.

Valentino Rossi (ANSA)
Valentino Rossi (ANSA)

Un paio di mesi fa è infatti venuta alla luce la sua prima figlia, Giulietta, proprio nel week-end del Gran Premio del Qatar, il primo senza Valentino Rossi al via dal lontano 1995. Che sia stata volontà del caso o meno, si è trattata di una coincidenza su cui molti hanno riflettuto, perché questo pilota manca moltissimo al mondo delle due ruote.

Dopo l’addio alla MotoGP, il #46 giallo più famoso del mondo ha debuttato con l’Audi R8 LMS nel Fanatec GT World Challenge, gareggiando sulle piste di Imola e Brands Hatch. La sfida più importante dell’anno sarà la 24 ore di Spa, prevista per fine luglio, una delle gare endurance più dure e spettacolari di tutto il panorama mondiale del motorsport.

In quel di Portimao, il nove volte campione del mondo si è recato a seguire la MotoGP per la prima volta da spettatore. Valentino è stato immortalato anche a bordo pista, mentre seguiva i piloti della sua Academy impegnati anche in Moto2 e Moto3. Giacomo Agostini si è lasciato andare a delle dichiarazioni che hanno fatto riflettere, sottolineando la sofferenza che il “Dottore” starà provando senza più scendere in pista.

La vita, va detto, è fatta di cicli. C’è il momento in cui si è al top, e poi inizia la fase calante. Negli ultimi anni, il nove volte iridato aveva avuto un calo fisiologico, ed è stato scelto il momento giusto per ritirarsi. Ora davanti a lui c’è una nuova avventura, quella delle quattro ruote, dove ha tutte le carte in regola per crescere e battagliare con i migliori.

Valentino Rossi, Keith Huewen commenta il suo ritiro

Sull’addio di Valentino Rossi al mondo delle due ruote si sono espressi tantissimi piloti ed addetti ai lavori, e l’ultimo a farlo, ma non per importanza, è stato Keith Huewen. L’ex rider britannico, intervistato ad un podcast dedicato alla MotoGP su “Crash.net“, ha dichiarato.

Molti di noi si sono dilettati con le quattro ruote dopo le moto e penso che Valentino avesse molto talento parlando di auto da corsa. Tornando ai primi giorni, la Ferrari lo ha guardato e così via.  Ma penso a Brands Hatch, al sole ed a Valentino Rossi , cosa non gli piace di quel weekend. Valentino, pur avendo 44 anni, si è assicurato di avere le persone giuste intorno a lui per affinare il suo talento e non riesco a vedere dove si fermerà“.

Valentino non ha bisogno di soldi, non ha più bisogno di fama ed ora è anche diventato padre. La sua famiglia ora si sta costruendo e siamo in quella situazione in cui è solo passione ardente assoluta che ha nel cuore che lo spinge a continuare a gareggiare ed a restare nel mondo delle corse. Quando ce l’hai dentro ed è così forte, non puoi farci niente, sei come obbligato a proseguire in ciò che hai sempre fatto“.

L’ex pilota ha poi concluso: “Riguardo al ritiro, in passato è capitato molte volte che diversi piloti fossero stati “costretti” a dire basta, ma prima era normale arrivare a correre nelle moto sino ai quarant’anni. Oggi non è più così e questo fornisce ancor più merito a Valentino. Ora deve fare esperienza con le auto, ma penso che lo vedremo competitivo già alla 24 ore di Spa. Ha le carte in regola per crescere e migliorare strada facendo“.