Marquez, l’incubo di Valentino Rossi dopo la gara: ecco cosa è successo

Marc Marquez racconta un simpatico aneddoto avvenuto al termine del GP di Jerez, quando ha lanciato i guanti verso gli spalti.

Il 4° posto del Gran Premio di Jerez non è certo un risultato soddisfacente per un otto volte campione del mondo come Marc Marquez. In questo momento, nonostante dia il massimo, non riesce ad avere facile accesso al podio: le condizioni del braccio destro non sono ancora al top e la sua Honda RCV continua a lamentare qualche problema che non gli permette di sfoggiare il suo stile di guida che sfrutta in particolar modo l’avantreno.

Marc Marquez (foto Ansa)
Marc Marquez (foto Ansa)

Non riesce a percepire il limite e questo porta a continue cadute, come avvenuto puntualmente in diverse occasione anche in queste prime fasi di campionato. Nella gara di Jerez si è reso autore di un incredibile salvataggio che ha entusiasmato il pubblico presente sugli spalti e in collegamento da casa. Non appena ha provato a spingere di più i rischi aumentano e su questa nota dolente si continua a lavorare a stretto contatto con gli ingegneri della Casa dell’ala dorata, che nella giornata di test Irta hanno iniziato a portare e valutare diversi aggiornamenti di telaio, ciclistica e aerodinamica.

Marc Marquez e “l’incubo” Valentino Rossi

Al termine del Gran Premio in terra andalusa, dopo una splendida sfida con Jack Miller e Aleix Espargarò, Marc Marquez ha compiuto un giro d’onore sul circuito Angel Nieto di Jerez che era gremito di gente dopo due stagioni contrassegnati dai vuoti causati dalla pandemia di Covid-19. Tra la curva 9 e la 10 erano assiepati tantissimi sostenitori spagnoli, tra cui quelli del fan club del fenomeno di Cervera, dove si è fermato con la sua Honda per ringraziarli del loro calore e sostegno.

Sin dalle 07:00 di domenica mattina erano tutti sugli spalti per assistere alle sessioni di warm-up e in attesa della gara pomeridiana. “Non sono una persona che ama regalare le cose, preferisco darle a chi conosco.. Ma quando sono arrivato alle Nieto e Peluqui pensavo che quelle persone lo meritassero, erano tutti entusiasti e quindi ho lanciato i miei guanti… Il casco? No, dovrete aspettare la vittoria…”.

Marc Marquez scherza su quanto avvenuto dopo il lancio dei guanti: “Penso che un guanto sia stato preso da qualcuno che indossava una maglietta di Valentino Rossi (ride, ndr). Spero che quando sia uscito dal circuito abbia acquistato qualcosa con il numero 93”.