MotoGP, dov’è possibile seguirla nel mondo? Tutte le risposte

La MotoGP è un campionato seguito da milioni di appassionati provenienti da tutti i paesi. Ecco come seguirla in ogni parte del pianeta.

La stagione 2022 della MotoGP si sta dimostrando una delle più interessanti ed incerte di sempre, sulla falsariga di quella 2020 che vide trionfare, tra lo stupore generale, la Suzuki di Joan Mir. Attualmente, in testa al campionato c’è la Yamaha di Fabio Quartararo con 69 punti, appaiato ad Alex Rins.

MotoGP (LaPresse)
MotoGP (LaPresse)

Il campione del mondo della MotoGP ha vinto l’ultimo appuntamento di Portimao, ma nelle gare precedenti aveva sofferto e non poco il deficit di potenza che rende la M1 la moto più lenta di tutte negli allunghi. Il francese sta facendo una differenza non da poco, considerate le grandi difficoltà che costringono Franco Morbidelli in fondo al gruppo, anche a causa dei suoi problemi fisici.

Ad inizio stagione, i bookmakers davano per grande favorita la Ducati, in particolar modo con Pecco Bagnaia. Il vice-campione dello scorso anno aveva chiuso la stagione scorsa con quattro vittorie negli ultimi sei appuntamenti, portando alla casa di Borgo Panigale il secondo titolo mondiale costruttori consecutivo ed anche quello riservato ai team.

Tuttavia, la GP22 sta affrontando delle enormi difficoltà, e non è chiaro se si tratti ancora di problematiche di gioventù o se è la moto stessa a non essere all’altezza della competizione. La Ducati meglio piazzata in classifica è la GP21 di Enea Bastianini, l’unico ad aver vinto due gare quest’anno assieme al Gresini Racing.

Molto male anche la Honda, sicuramente influenzata anche dal tremendo incidente di Marc Marquez nel Warm-up di Mandalika. L’otto volte campione del mondo è stato costretto a saltare le tappe dell’Indonesia e dell’Argentina, tornando solo ad Austin. Tra le sorprese c’è sicuramente l’Aprilia, che con un fantastico Aleix Espargaró si è portata a casa la pole position e la vittoria a Termas de Rio Hondo.

L’equilibrio regna sovrano, ed anche la KTM è tornata alla vittoria con Miguel Oliveira proprio a Mandalika, in una gara contraddistinta dal maltempo che ha anche ritardato la partenza. Domenica si correrà a Jerez, ed il favorito numero uno è Quartararo, che qui dominò la scena nelle due gare disputate nel 2020. La Ducati non vuole essere da meno, considerando la doppietta dello scorso anno arrivata con Jack Miller davanti a Bagnaia.

MotoGP, ecco dove seguirla nei paesi del mondo

La MotoGP è uno sport seguito ed amato in tutto il mondo, soprattutto grazie a quello che fece Valentino Rossi in passato. Il “Dottore” ha portato uno sport di nicchia, per soli veri appassionati, nelle televisioni di tanti cittadini, che grazie alle sue imprese si sono innamorati di questo sport.

La conferma del grande interesse per la MotoGP deriva dai contratti televisivi, che permettono di seguire il Motomondiale in ogni angolo del mondo. Come ben sappiamo, in Italia l’esclusiva è affidata a “SKY Sport MotoGP“, con alcune gare che vengono trasmesse in diretta anche suTV8“, che il più delle volte le manda in onda in differita.

La scelta, come potrete vedere, non manca, anche se in gran parte si tratta di emittenti a pagamento per le quali occorre sottoscrivere un abbonamento. Ecco dove vedere il mondo delle due ruote in giro per il mondo:

  • Australia: “FOX Sports” e “Channel One
  • Argentina: “ESPN+
  • Belgio: “Eurosport” e “Canal+
  • Brasile “Sport TV
  • Canada: “Bein Sports” e “DAZN
  • Danimarca: “TV3 Sport
  • Francia: “C8” e “Canal+
  • Germania: “DAZN” e “Servus TV
  • Giappone: “G+” e “Hulu
  • Malesia: “Radio Televisyen Malaysia
  • Olanda: “Eurosport” e “NOS
  • Polonia: “Polsat
  • Portogallo: “SPORTV
  • Romania: “Eurosport
  • Russia: “Motorsports
  • Sudafrica: “SuperSport
  • Spagna: “DAZN
  • Svezia: “VIASAT
  • Svizzera: “DAZN” e “RTS
  • Thailandia: “PPTV – Ch36
  • Turchia: “S Sport
  • Regno Unito: “BT Sport
  • USA: “Bein Sports