Espargarò umilia Marquez, parole pesantissime: “E’ una vergogna”

Aleix Espargarò critica il comportamento di Marc Marquez al termine delle prove libere sul circuito di Jerez.

Il venerdì di Aleix Espargarò a Jerez era iniziato nel migliore dei modi con il quarto tempo nella prima sessione di prove libere mattutina. Al pomeriggio le temperature si sono alzate e non solo quelle dell’asfalto. Mentre la pista ardeva a oltre 40° C la Aprilia RS-GP del pilota di Granollers chiudeva le prove libere 2 con il 13° crono nella classifica combinata, che lo costringe a tentare il tutto per tutto nelle FP3 del sabato.

Aleix Espargarò e Marc Marquez (LaPresse)
Aleix Espargarò e Marc Marquez (LaPresse)

Ma a surriscaldare l’atmosfera ci pensa anche lo scontro verbale tra il pilota di Noale e Marc Marquez, reo quest’ultimo, secondo le dichiarazioni di Espargarò, di aver atteso la scia della RS-GP. Non è la prima volta che Aleix si lamenta di un fenomeno simile e proprio di recente si era scagliato contro il minore dei fratelli Marquez. Stavolta è l’otto volte iridato a finire al centro delle sue critiche: “Fa la stessa cosa da un anno, resta al centro della pista e aspetta. Questo non è normale. Oggi ha atteso per quasi un minuto… E’ una vergogna, non lo capisco. L’unica spiegazione è che gli manca fiducia, non ho un’altra spiegazione”.

Botta e risposta Espargarò-Marquez

In effetti Marc Marquez ha riscontrato qualche problema con la sua Honda RC213V nel venerdì di Jerez de la Frontera, concludendo al 19°posto nella classifica combinata FP1 – FP2. Sembra un pilota ben distante da quello che ci ha abituato a vedere fino al 2020. Anche nel 2021 ha racimolato tre vittorie nonostante le sue condizioni fisiche ancora non ottimali. Ma adesso sembra in grande difficoltà. Aleix Espargarò si scaglia non solo contro il campione di Cervera, anche contro la Direzione di Gara: “Non do la colpa a lui, ma alla Race Direction. Ma vi sembra normale che un otto volte campione del mondo resti fermo in pista ad aspettare la scia di un’Aprilia?”.

La risposta di Marc Marquez non si è però fatta attendere nel venerdì di Jerez de la Frontera. Il fenomeno di Cervera era in evidente difficoltà, ha riportato due cadute in un solo giro, è ritornato alla vecchia configurazione della moto per provare a ritrovare un certo feeling, ma resta in attesa del lunedì di test per trovare qualche soluzione che possa aiutarlo a trovare una intesa ideale con l’avantreno di questa nuova moto.

Ad Aleix Espargarò risponde per le rime… “Se quest’anno è forte gli altri lo aspettano e cercano le sue scie. Dovrebbe essere orgoglioso che qualcuno lo voglia seguire, anche perché solitamente avviene l’opposto. Ma con Aleix è normale, si lamenta sempre. Quando ero leader del Mondiale e cercavano la mia scia, io mi sentivo orgoglioso. Ma non voglio dare troppa importanza a questa cosa”.