GTWCE, Valentino Rossi carico per Brands Hatch: due novità da affrontare

Torna il GTWCE e Valentino Rossi sarà tra i protagonisti a Brands Hatch: l’obiettivo è fare meglio rispetto all’esordio a Imola.

Il debutto nel Fanatec GT World Challenge Europe non è andato come Valentino Rossi sognava, ma gli ha dato ancora più stimolo a migliorarsi. Le prestazioni non erano state negative, considerando che è un rookie nel campionato, ma c’è stato un errore clamoroso in pit lane che ha pregiudicato il risultato finale a Imola.

Valentino Rossi (Foto LaPresse)
Valentino Rossi (Foto LaPresse)

Comunque è tutta esperienza quella fatta nell’evento di debutto. In questo weekend torna il GTWCE 2022 e si va di scena sullo storico circuito di Brands Hatch. Sarà un round molto diverso, dato che in Inghilterra si apre la stagione della Sprint Cup.

Se all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari si trovò ad affrontare una gara della durata di 3 ore, stavolta dovrà correre due gare da un’ora e con la partenza lanciata. Ad affiancarlo ci sarà solo Frederic Vervisch, mentre in Italia c’era anche Nico Muller. Una sfida sicuramente molto stimolante per il Dottore, che ha tanto da apprendere nella nuova disciplina.

GT World Challenge Europe 2022: Valentino Rossi vuole fare bene a Brands Hatch

Rossi in vista dell’appuntamento del GT World Challenge Europe a Brands Hatch si è detto decisamente motivato, anche perché affronterà qualcosa di completamente nuovo: “Non ho mai corso una gara sprint e sarà la prima volta che correrò a Brands Hatch, pista molto difficile e tecnica. Bisogna essere molto più veloci e adottare un approccio mentale differente rispetto alle gare endurance”.

Valentino è consapevole che la sfida in Inghilterra è molto diversa da quella vissuta a Imola, bisogna spingere di più e c’è meno spazio per la gestione. Inoltre, è fondamentale anche non commettere errori perché possono costare ancora più caro dato che in una gara endurance c’è più tempo per recuperare.

Il pilota pesarese auspica che non vi siano più problemi in pit lane, cosa invece successa in Italia: “Dovremo essere perfetti nei pit stop, senza perdere tempo. Non sarà semplice, ma daremo il massimo”.

Per Rossi non sarà un fine settimana facile, non conoscendo neppure il circuito e con un format al quale non è abituato. Però darà il 100% per conquistare un buon risultato. Certamente l’esperienza del compagno di squadra Vervisch può essergli di aiuto nel gestire tutto nella maniera corretta.

Il pilota belga del team WRT Audi è fiducioso per il weekend in Inghilterra: “È sempre bello andare in un tracciato come Brands Hatch e anche se Valentino non ci ha mai corso, credo che possa trovarsi bene dato che ha già dimostrato di essere veloce”.

Nel box c’è sicuramente il clima giusto e c’è anche un livello alto di competenze. Inoltre L’Audi R8 LMS GT3 Evo II è una macchina competitiva e le basi per conquistare un buon risultato ci sono.