Quartararo priorità di Yamaha: spunta però il sostituto

Yamaha in pressing su Quartararo per il rinnovo: ma un altro pilota MotoGP è stato oggetto di sondaggi da parte del team.

La Yamaha sta facendo di tutto per convincere Fabio Quartararo a rimanere, prolungando il contratto in scadenza a fine 2022. Il suo addio rappresenterebbe un grosso problema, dato che al momento è l’unico pilota a riuscire a vincere con la M1.

Fabio Quartararo (Ansa Foto)
Fabio Quartararo (Ansa Foto)

La casa di Iwata non può permettersi di perderlo, ma al tempo stesso sa che deve mettere sul tavolo delle trattative argomenti convincenti. Non si tratta solo di soldi, ma anche di garanzie tecniche precise. È noto che il francese non sia rimasto esattamente entusiasta della moto che ha ricevuto per il 2022, si aspettava alcuni progressi che non sono stati fatti.

Per il campione in carica della MotoGP il motore è un nodo centrale. È convinto che con più potenza e dunque maggiore velocità in rettilineo non avrebbe problemi a stare stabilmente davanti. Andrea Dovizioso, invece, ritiene che sia il grip il maggiore difetto della M1. Probabilmente in entrambi gli aspetti servono passi avanti, non c’è un’unica area nella quale intervenire.

MotoGP, rinnovo Yamaha-Quartararo: spunta anche Oliveira

Nelle scorse ore il quotidiano Marca ha fatto il punto sul rinnovo di Quartararo e ha confermato che all’inizio della trattativa era stato chiesto uno stipendio da almeno 10 milioni di euro annui. Una pretesa che aveva spaventato la Yamaha. Successivamente il manager Eric Mahé ha abbassato le richieste, ma ha anche parlato con altri marchi: Ducati, Suzuki e Honda. Tuttavia, sono tre piste con poche chance di concretizzarsi.

La casa italiana vuole continuare con i piloti attualmente sotto contratto. Rimane da capire chi tra Jorge Martin ed Enea Bastianini verrà promosso nel team ufficiale al posto di Jack Miller, che potrebbe tornare in Pramac o migrare in LCR Honda. Suzuki punta a rinnovare sia con Joan Mir che con Alex Rins. E per quanto riguarda Honda, il team ha già Marc Marquez con un ingaggio pesante e potrebbe preferire un rider meno costoso di Quartararo.

Yamaha non è rimasta ferma, comunque. Marca svela che, pur avendo come priorità assoluta il rinnovo di Fabio, si è mossa per sondare il mercato. Nello specifico ci sono stati dei contatti per Miguel Oliveira. Il team di Iwata ha parlato con il padre e manager Paulo per tutelarsi in caso di addio del campione in carica MotoGP.

Oliveira ha a sua volta un contratto in scadenza a fine anno e ha messo in standby la trattativa per il prolungamento con KTM, che gli ha fatto un’offerta per proseguire il rapporto lavorativo oltre il 2022. Il pilota portoghese vuole capire se si può effettivamente aprire l’opportunità di andare nella squadra ufficiale Yamaha, dove si può liberare una sola sella dato che Franco Morbidelli ha un accordo fino al 2023.

Stefen Pierer, CEO di KTM, sarà a Jerez per cercare di convincere Oliveira a rimanere con il team factory austriaco. Vedremo se lo persuaderà a firmare o se la fase di stallo della negoziazione proseguirà.