Jack Miller può lasciare Ducati: trattativa con un altro team MotoGP

Miller nel 2023 potrebbe non correre più con Ducati: trapela l’esistenza di contatti con un’altra squadra del campionato MotoGP.

Da settimane circolano indiscrezioni sul fatto che Jack Miller possa non essere confermato da Ducati. A differenza del compagno Francesco Bagnaia, non ha un contratto per correre con il team ufficiale anche nei prossimi anni. È in scadenza e a fine stagione potrebbe maturare il divorzio.

Jack Miller
Jack Miller (Ansa Foto)

Il pilota australiano recentemente si era anche detto disponibile a fare ritorno nella squadra satellite Pramac Racing, dove comunque ci sono due Desmosedici GP Factory e pertanto una condizione tecnica ottimale per fare risultati. Sarebbe una buona soluzione nel caso in cui non potesse continuare a correre nella struttura di riferimento ducatista.

La casa di Borgo Panigale non ha ancora preso delle decisioni, nonostante trapeli che il posto di JackAss possa finire a Jorge Martin e Jorge Lorenzo si sia spinto a dire che ci sarebbe già la firma dello spagnolo. Probabilmente bisognerà aspettare almeno il Gran Premio di Catalogna (20-22 maggio) prima di avere annunci riguardanti il mercato piloti.

MotoGP, Jack Miller lascia Ducati per Honda?

Secondo quanto rivelato da Autosport.com, c’è la possibilità che Miller dica addio alla Ducati e torni a guidare una Honda. Nello specifico, quella del team LRC. Aveva debuttato in MotoGP nel 2015 proprio in sella a una RC213V-RS versione Open della squadra di Lucio Cecchinello. Una stagione da rookie non facile e poi due anni, sempre complicati, trascorsi nel team Marc VDS prima del passaggio in Pramac Ducati.

La fonte riferisce che c’è una trattativa per il ritorno di Miller con LCR Honda. La squadra di Cecchinello non è contenta dei risultati che sta ottenendo con Alex Marquez e Takaaki Nakagami, quindi per il 2023 sta valutando la possibilità di cambiare qualcosa nella line-up.

Jack è un serio candidato per prendersi una sella. Attenzione anche ad Ai Ogura, talento giapponese della Moto2 che potrebbe rimpiazzare il connazionale Nakagami se quest’ultimo non dovesse avere un rendimento all’altezza nelle prossime gare.

Non è escluso che nel prossimo campionato MotoGP il team LRC schieri la coppia Miller-Ogura. In tal caso, bisognerà vedere che fine faranno Marquez junior e Nakagami. Gli attuali piloti di Cecchinello si devono impegnare molto per essere confermati nel 2023.