Ferrari, Leclerc colpito ma non abbattuto: ecco il suo dilemma

Il pilota della Ferrari, Charles Leclerc, ha concluso la sprint race al secondo posto, dietro a Max Verstappen. Al terzo posto si è classificato Sergio Perez.

La prima Sprint Race dell’anno è iniziata con la super partenza di Charles Leclerc che, allo spegnimento dei semafori, ha bruciato Max Verstappen. Al primo giro Zhou e Gasly si sono beccati, determinando l’uscita della Safety Car. Imola si è infuocata per il via della corsa del monegasco. Il boato sugli spalti è stato da brividi. Dopo quattro tornate la SC ha lasciato spazio ad una ripartenza spettacolare.

Charles Leclerc (LaPresse)
Charles Leclerc (LaPresse)

Charles Leclerc è riuscito a tenersi stretta la prima posizione, davanti al campione olandese e Lando Norris. Nelle retrovie Sainz, scattato decimo dopo l’errore di ieri in qualifica, ha rimontato pian piano sino alla quarta posizione. Leclerc, nella parte mista del tracciato, ha fatto la differenza con la sua straordinaria F1-75. La RB-18 volava sul dritto con una super velocità, dando il massimo per tenersi attaccato a Leclerc. Max Verstappen è andato molto al limite per cercare di entrare in zona DRS, ma Leclerc è riuscito a tenersi sopra il secondo.

Charles Leclerc, a suon di giri veloci, ha tenuto ad 1.5 sec il vantaggio su Max. Nelle ultime tornate, però, il campione del mondo olandese si è avvicinato al pilota della Ferrari, afflitto da graining. Al diciassettesimo dei ventuno giri totali, l’olandese si è messo negli scarichi di Charles e si è fatto vedere negli specchietti del ferrarista. A due giri dalla conclusione il pilota della Red Bull Racing ha sferrato l’attacco in curva 1. Leclerc è andato in difficoltà con il degrado delle gomme.

Leclerc con un problemino, ma la sfida è domani

Domani il monegasco partirà dalla seconda posizione, come nella Sprint Race. L’olandese ha conservato la pole position. C’è grande rispetto tra i due rivali classe 1997. Leclerc potrebbe avere un vantaggio a scattare dalla parte interna della pista per il decisivo start. Domani sarà una gara molto strategica. La RB18 ha dimostrato di avere un buon passo, esattamente come la F1-75. Charles ha sentito il sostegno del pubblico sugli spalti che hanno applaudito il leader della classifica.

Charles Leclerc, subito dopo la SR, ha dichiarato: “Partiremo dalla prima fila, abbiamo faticato con le gomme alla fine e dobbiamo analizzare il tutto per domani perché sarà la gara principale. Dobbiamo fare in modo di essere pronti. Il passo era buono fino a quel punto, ma poi abbiamo avuto un po’ di graining all’anteriore sinistra e abbiamo perso la posizione alla fine, però comunque dobbiamo lavorare duro per rimontare domani”.

E’ incredibile, ogni volta in Italia abbiamo un sostegno pazzesco ed è fantastico vedere così tante persone sugli spalti. Speriamo che domani sia un’altra fine – Charles ha gridato verso i fan sulle tribune – grazie mille a tutti ragazzi”. Il monegasco spera di poter dare una gioia ai fan. CL16 potrà fare affidamento anche sul suo compagno di squadra, Carlos Sainz, che è risalito in seconda fila. Il team dovrà aiutarlo con una strategia perfetta che possa fare la differenza nella battaglia di decimi che lo separano da Max Verstappen.

A Sky Leclerc ha dichiarato: “Alla fine abbiamo sofferto di tanto graining all’anteriore ed è una cosa che guarderemo stasera. Abbiamo un sacco di tempo per analizzare i dati per domani. All’inizio ho provato a staccarmi un po’ da Max perché sapevo che sarei stato molto vulnerabile se lui rimaneva nella zona DRS. Ho dato tutto, non è stato abbastanza ma domani ci rifacciamo. Il graining non è una cosa che ci aspettavamo, ma domani c’è una nuova partenza e vediamo anche quanti giri possono fare le mescole hard perché è anche possibile che non facciamo questi 21 giri come oggi con le soft, fermandoci prima. Dobbiamo vedere tutto questo, non ho ancora la risposta però sicuramente i dati di oggi ci aiuteranno a prendere la decisione”.