Alex Rins rivelazione scioccante: incredibile quello che ha fatto

Tra i favoriti per il titolo mondiale 2022 c’è Alex Rins che arriva a Portimao dopo il doppio podio di Termas de Rio Hondo e Austin.

Alex Rins arriva a Portimao dopo un doppio podio conquistato a Termas de Rio Hondo e nel GP di Austin e con un secondo posto in classifica piloti. La GSX-RR sembra non ancora pronta per l’assalto alla vittoria ma sicuramente è sulla retta via e il pilota spagnolo è “un nuovo Rins”, dopo la nascita del figlio Lucas e un ritrovato ottimismo personale e di squadra. In una stagione fortemente incerta è sicuramente uno dei grandi favoriti nella corsa al titolo mondiale.

Alex Rins (foto Ansa)
Alex Rins (foto Ansa)

Durante l’inverno Alex Rins ha lavorato in particolare sull’aspetto psicologico, ma anche la moto ha fatto un passo avanti. “Ho anche incontrato uno psicologo”, racconta a ‘La Gazzetta dello Sport’. E’ cambiata anche l’atmosfera in famiglia. “Io dico che qui ho un team, ma ne ho uno anche a casa, mia moglie, mio figlio, il mio allenatore, la mia coach”. Forse ha pesato anche veder vincere il titolo iridato nel 2020 al suo compagno di squadra Joan Mir. “Vederlo vincere mi ha spinto a dimostrare che potevo riuscirci pure io, per questo a volte sono andato oltre il limite”.

Il nuovo Alex Rins

In questa stagione Alex Rins sembra avere qualcosa in più rispetto al collega maiorchino. Dopo l’addio di Davide Brivio la squadra sembra avesse perso il suo smalto, ma l’arrivo di Livio Suppo ha riportato ogni ingranaggio Suzuki al posto giusto. “Basta chiedere a qualcuno del team per sentirti dire che con l’arrivo di Livio Suppo tutti sono tornati a respirare. Ci mancava qualcuno in questo ruolo. Quando mi chiedevano se mi mancava Davide dicevo di no, però non potevamo continuare senza una figura così centrale”.

Il punto forte del tecnico piemontese? Il parlare chiaro e diretto, “se deve dirti qualcosa te la dice in faccia”, ha aggiunto Alex Rins. E sarà importante anche per discutere di rinnovo dei contratti di qui a breve. Questa è la sesta stagione del pilota spagnolo con la Casa di Hamamatsu, qualcuno sogna di vederlo qui a vita, ma Alex preferisce tenere a bada gli entusiasmi: “Sono troppo giovane per pensare a questo”.

La mente è rivolta solo al prossimo week-end, per puntare alla vittoria manca un solo dettaglio: migliorare nelle qualifiche. Del resto Rins è secondo in classifica ad un passo dalla vetta e con Bagnaia e Marquez in difficoltà potrebbe essere la sorpresa del 2022. “Arriveranno entrambi… Sono lontani, ma questa è solo la quinta gara”. Ma il grande favorito, secondo Alex Rins, resta il campione in carica “Fabio Quartararo”.