Verstappen sprona Red Bull e avvisa Ferrari: “Dobbiamo farlo subito”

In vista del gran premio di Imola le motivazioni sono grandi anche per Verstappen, che viene da un ritiro e spera di battere la Ferrari.

È in arrivo il gran premio di Imola e i riflettori sono puntati soprattutto sulla Ferrari, ovviamente, ma la Red Bull non vuole fare da spettatrice. La scuderia di Milton Keynes spera di rovinare la festa dei rivali.

Max Verstappen
Max Verstappen (Ansa Foto)

Max Verstappen è reduce dal ritiro in Australia e ha perso 18 punti sicuri nei confronti di Charles Leclerc, che in classifica lo precede di ben 46. Il campionato è lungo ed è presto per emettere sentenze, però il pilota olandese è molto deluso e si aspetta che il team lavori per evitare nuovi problemi di affidabilità della monoposto.

Tre ritiri nelle prime tre gare, considerando quello doppio in Bahrain che ha riguardato anche Sergio Perez. La squadra anglo-austriaca deve assolutamente migliorare e rendere più affidabile la RB18. Difficile pensare di lottare per il titolo in F1 con una macchina fragile.

Red Bull F1, Verstappen lancia la sfida a Leclerc

Verstappen in un’intervista concessa a La Gazzetta dello Sport ha detto chiaramente che la Ferrari sarà un’avversaria per il mondiale fino alla fine: “Non c’è dubbio. Sono partiti con una base di macchina veramente buona su cui lavorare e che potranno migliorare con gli sviluppi. È essenziale tornare subito davanti alla Ferrari e vincere le prossime gare”.

Il campione in carica della Formula 1 evidenza la necessità di tornare presto a battere la scuderia di Maranello, dato che ha collezionato due zeri e deve recuperare punti in classifica. Al tempo stesso sprona la Red Bull a fare progressi: “La Ferrari è affidabile, veloce e consuma poco le gomme, tutti aspetti nei quali dobbiamo migliorare”.

Max si dice anche non soddisfatto al 100% del bilanciamento della sua RB18, ma la squadra ci sta lavorando. C’è grande motivazione nel riuscire fin da subito a rimettersi davanti alla Rossa, data per favorita da tutti per il weekend di Imola. Oltre alle prestazioni, sarà fondamentale l’affidabilità. La Red Bull non può permettersi altri zeri.

Se la lotta con Leclerc finora è stata molto corretta, quella con Lewis Hamilton nel 2021 è stata caratterizzata da momenti di altissima tensione. Verstappen commenta così: “Ha giocato un ruolo importante il conflitto che c’era tra Red Bull e Mercedes, oltre agli episodi successi durante il campionato. Questo ha inasprito il confronto in pista”.

Adesso sembra quasi lontano il periodo nel quale duellava duramente con Hamilton, l’avversario è un altro e la cosa che non è cambiata è il suo desiderio di batterlo. Per fortuna, le relazioni tra Red Bull e Ferrari non sono così pessime come quelle tra il team anglo-austriaco e la Mercedes. E neppure il rapporto tra Verstappen e Leclerc è negativo, pur non trattandosi esattamente di due amici.

C’è rivalità, però per adesso tutto si svolge nel rispetto reciproco. Qualche episodio teso, però, potrà capitare. È normale, fa parte delle corse. Sarebbe quasi una sorpresa se tutto filasse liscio fino a fine stagione.