L’ex F1 punta ancora su Verstappen: che frecciata ad Hamilton

La F1 sbarca nel vecchio continente per il Gran Premio di Imola. Secondo l’ex pilota, Max Verstappen può ancora vincere il titolo.

Max Verstappen non poteva iniziare in maniera peggiore la sua prima stagione da campione del mondo di F1. Nonostante lo splendido successo ottenuto in Arabia Saudita, l’olandese accusa un pesante ritardo dalla Ferrari di Charles Leclerc in classifica mondiale, che corrisponde a ben 46 punti, quasi due gare intere.

F1 Max Verstappen (ANSA)
F1 Max Verstappen (ANSA)

L’alfiere della Red Bull sta pagando enormemente i guai di affidabilità della sua monoposto, con il team di Milton Keynes che dovrà sperare di risolvere in fretta il tutto per tenere aperta la lotta al titolo. Al momento, gli anglo-austriaci soffrono di grandi problemi legati ai nuovi bio-carburanti E10, con la power unit di Super Max che è stata spedita in Giappone per dei controlli.

La Honda, non più impegnata ufficialmente, vuole comunque indagare sulle causa dei ritiri di Verstappen in Bahrain ed in Australia, considerando anche il ko di Sergio Perez di Sakhir ed i grandi guai incontrati dalle AlphaTauri di Pierre Gasly e Yuki Tsunoda nelle prime due uscite stagionali.

Ad Imola è in programma il debutto europeo delle monoposto di F1 ad effetto suolo, con la Red Bull che è pronta a sferrare l’assalto decisivo. Sulla RB18 arriveranno dei pesanti aggiornamenti tecnici, con l’obiettivo di alleggerire la vettura e di aumentarne le prestazioni. In Australia, l’auto concepita da Adrian Newey si è rivelata nettamente inferiore alla Ferrari anche sul passo, con un consumo delle gomme decisamente maggiore.

La F1-75 è nettamente la macchina migliore al momento, e la conferma arriva dal fatto che Leclerc abbia anche ottenuto il primo Grand Chelem della carriera siglando la pole position, il giro più veloce, portandosi a casa la vittoria ed avendo condotto ogni singolo giro in testa dei 58 previsti. La Red Bull è stata impotente, con Super Max che ha dato una piccola illusione al suo team alla ripartenza dalla seconda Safety Car, quando Charles ha commesso un piccolo errore, per poi doversi subito riaccodare.

F1, Tom Coronel crede ancora in Max Verstappen

Ovviamente, c’è grande delusione in Olanda per l’avvio della nuova stagione di F1, che sarebbe dovuto essere tutto in discesa per Max Verstappen e la Red Bull. Il tempo stringe e per recuperare bisognerà essere perfetti, altrimenti Charles Leclerc e la Ferrari potrebbero continuare a fare il vuoto in classifica mondiale.

Nel podcast di “RacingNews365“, l’ex pilota Tom Coronel ha dimostrato di credere ancora nel campione del mondo, lanciando un avvertimento alla Ferrari ed una frecciatina anche a Lewis Hamilton, in merito alla battaglia per il titolo dello scorso anno. Ecco cosa ha dichiarato l’olandese.

Se consideriamo entrambe le Red Bull, si può dire che abbiamo percorso sei gare, ritirandosi la metà delle volte con il ko di Perez in Bahrain. La metà delle volte hanno dovuto alzare bandiera bianca, credo che sia semplicemente troppo per una squadra che punta al titolo“.

Se c’è una cosa di cui sono sicuro è che Max non si arrenderà. Arriveranno delle grandi novità sulla Red Bull ad Imola e faranno di tutto per cercare di recuperare sulla Ferrari. Il mondiale è ancora lunghissimo e la F1 regala sempre sorprese. Verstappen è già riuscito, lo scorso anno, a vincere il titolo con una monoposto inferiore al suo rivale, devono sistemare alcune cose e poi se la giocherà anche in questa stagione“.

Tuttavia, c’è da dire che Verstappen è apparso forse l’uomo più sfiduciato in tutto il box Red Bull. Negli ultimi giorni, il figlio di Jos ha affermato che è impossibile pensare al mondiale in questo momento, e che il primo obiettivo è quello di iniziare a finire le gare. Il riscatto a Imola è obbligatorio, o il successo finale diventerà un miraggio.