Norris minacciato di morte su Twitch: la sua risposta è esemplare

Norris vittima di odio sui social. Durante una diretta Twitch l’inglese è stato raggiunto da un cattivo augurio a cui ha risposto da signore. 

Soprattutto in un momento di guerra come questo, i leoni da tastiera sono più ringalluzziti che mai e colpiscono tutti indistintamente, ma quello che è accaduto a Lando Norris nelle ultime ore ha davvero dell’incredibile.

Lando Norris (Ansa Foto)
Lando Norris (Ansa Foto)

Martedì scorso il pilota McLaren, sempre molto gentile e posato, stava facendo una diretta Twitch, quando si è interrotto per leggere un messaggio che gli era appena arrivato.

Spero che tu muoia“, il contenuto del vergognoso post. Seppur visibilmente scosso, almeno questo è ciò che si capisce dal tono della voce, il driver di Bristol ha avuto la prontezza di replicare come il suo carattere vuole. “Mi auguro che tu invece viva”, ha chiuso la bocca all’hater.

L’episodio, cristallizzato su Twitter, ha ovviamente ricevuto parecchie reazioni di condanna.

Grande amante delle nuove forme di comunicazione, durante il lockdown aveva formato il Twitch Quartet con i suoi colleghi Charles Leclerc, Alex Albon e George Russell, per divertirsi, restare connesso con il suo ambiente e non lasciare soli i fan. Un atteggiamento aperto nei confronti del suo seguito che, probabilmente non è stato apprezzato da tutti.

Norris e la salute mentale: ecco la sua confidenza

Per il talentuoso inglese ricevere un simile commento deve essere stato davvero un colpo. Di recente, infatti, intervenuto alla trasmissione This Morning diffusa da ITV ha raccontato di aver sofferto di depressione, specialmente nel 2019 al suo primo anno in F1, e di essere preoccupato per il futuro.

Il 22enne è stato sicuramente coraggioso a parlare pubblicamente delle sue difficoltà. In ogni caso non è l’unico. Qualche settimana fa era stato il boss Mercedes Toto Wolff a condividere con il mondo le proprie battaglie  con la tenuta psichica.

Attualmente la scuderia di Woking è legata al partner Mind che si occupa esattamente di chi soffre di debolezze mentali e sia Lando, sia Daniel Ricciardo hanno preso parte a diverse iniziative.