MotoGP Austin, qualifiche: Martin pole, cinque Ducati davanti a tutti

Nelle qualifiche della MotoGP ad Austin è stato Jorge Martin a prendersi la pole position. Parata Ducati con Miller seconda davanti a Bagnaia.

Il Gran Premio delle Americhe della MotoGP vedrà la bellezza di cinque Ducati nelle prime cinque posizioni in griglia di partenza. La pole position è stata conquistata da Jorge Martin, che è il primo in stagione a piazzare due partenze al palo. Il rider della Pramac ha piazzato il nuovo record della pista girando in 2’02”039, beffando le GP22 ufficiali di Jack Miller e Pecco Bagnaia.

MotoGP Jorge Martin (LaPresse)
MotoGP Jorge Martin (LaPresse)

Il torinese può comunque essere molto soddisfatto, dal momento che nelle libere era apparso in netta difficoltà come negli altri week-end, tirando poi fuori il colpaccio nel momento più importante. La festa di Borgo Panigale è completata da Johann Zarco ed Enea Bastianini, che scatteranno dalla quarta e dalla quinta casella.

Sesta posizione per Fabio Quartararo, vittima anche di una caduta nell’ultima parte della qualifica, che in sella alla sua Yamaha ha tenuto dietro la Suzuki di Alex Rins. Ottavo Marc Marquez, mai in lotta con i primi nel fine settimana del rientro. Nono Takaaki Nakagami, davanti ad un ottimo Luca Marini e Pol Espargaró. Dodicesimo Joan Mir che ha faticato per tutto il fine settimana non riuscendo mai a trovare il passo giusto.

Nel primo run è impressionante il passo delle Ducati che piazzano una provvisoria doppietta, con Miller davanti a Bagnaia. Commette un errore invece Bastianini, che finisce lungo nella parte finale del terzo settore. Inizia a spingere anche Quartararo, mentre Marquez abortisce il primo tentativo dopo degli intermedi da record.

Il campione del mondo della MotoGP cade malamente alla penultima curva, mentre Bastianini sale quarto davanti ad Rins e Marquez. Con il terzo tempo di Martin si piazzano davanti a tutti ben quattro Desmosedici. Nel frattempo, Quartararo viene accompagnato in fretta e furia ai box per prendere la moto di riserva.

Miller e Bagnaia si ritrovano separati da appena 8 millesimi quando i rider vanno in pista per il decisivo attacco al tempo, con Quartararo che riesce a riguadagnare la via del tracciato dopo un rientro lampo in pit-lane. Pecco si prende il miglior tempo ad un paio di minuti dalla fine, ma l’australiano lo ricaccia subito indietro piazzando il nuovo record della pista di Austin.

Con un ultimo settore impressionante è Martin che beffa le due Rosse ufficiali, mentre Quartararo non va oltre il quinto tempo. Pazzesco risultato per le Ducati, che piazzano cinque Desmosedici davanti a tutti nelle qualifiche di Austin. Un risultato pazzesco per la casa di Borgo Panigale che sogna il successo in gara.

MotoGP, disastro in Q1 per le due Aprilia

Nel Q1 della MotoGP, ci sono molti big a giocarsi la qualificazione per la fase finale delle prove ufficiali. Nei primi tentativi, Jorge Martin piazza davanti a tutti la Ducati del team Pramac davanti alla Suzuki di Alex Rins. Il terzo posto se lo prende Aleix Espargaró in un week-end complesso per l’Aprilia, in netta difficoltà rispetto all’Argentina dove aveva ottenuto sia la pole position che la vittoria.

Non male il primo run di Andrea Dovizioso, che è quarto davanti a Marco MezzecchiBrad Binder. A pochi minuti dalla fine, disastro per Aleix Espargaró che cade ed è costretto a rinunciare alla qualificazione per il Q2, mentre Maverick Vinales scende in pista solo nel finale per cercare la giusta prestazione.

Un gran peccato per il leader del mondiale, che stava ottenendo una prestazione che poteva garantirgli il passaggio del taglio. Dai box comunicano a Martin della caduta di Aleix, nel tentativo di non fargli prendere eccessivi rischi nell’ultimo tentativo di questo tiratissimo Q1.

Difficoltà per tuti gli altri italiani, con Fabio Di Giannantonio e Franco Morbidelli mai in bagarre per le prime posizioni, un netto passo indietro per l’italiano della Yamaha. Nell’ultimo tentativo, Martin non spinge come consigliatogli dai box, così come Rins che è già praticamente sicuro del passaggio del turno.

L’ultimo a provarci è Bezzecchi, ma un errore lo costringe a chiudere in sesta posizione. Dunque, Martin e Rins riescono a passare al Q2 del Gran Premio delle Americhe della MotoGP sul tracciato di Austin, con le due Aprilia che devono arrendersi a causa di una RS-GP in grossa difficoltà su questa pista. Alle 20 di domani ora italiana la partenza della gara.