Effetto Valentino Rossi a Imola: i numeri fatti registrare sono da urlo

La presenza di Valentino Rossi ha attirato molto interesse sul GT WCE e Imola incassa un buon inizio di stagione in attesa della F1.

Il debutto di Valentino Rossi nel Fanatec GT WCE ha sicuramente contribuito ad attirare attenzione mediatica intorno alla categoria e ha portato un ampio numero di spettatori all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, in attesa del pienone di pubblico previsto per il ritorno della F1 sul circuito emiliano in programma dal 22 al 24 aprile. A distanza di 16 anni dall’ultimo Gran Premio alla presenza del pubblico sulle tribune e si prevede un’affluenza di 100mila persone.

Valentino Rossi (foto Instagram)
Valentino Rossi (foto Instagram)

Ma intanto la struttura motoristica di Imola incassa un ottimo esordio con il Fanatec GT WCE e i tanti fan arrivati il circuito per vedere soprattutto Valentino Rossi al debutto con la nuova Audi R8 GT3 del team belga Wrt. “Non poteva esserci evento migliore per inaugurare la nostra stagione di gare”, ha commentato il direttore dell’Autodromo Pietro Benvenuti a ‘Il Resto del Carlino’. “Tutto è andato come ci aspettavamo ed è stato un buon banco di prova in vista del Gran Premio di F1”.

L’effetto Valentino Rossi nel week-end di Imola

Dopo due anni davvero opachi a causa della pandemia di Covid-19, con le restrizioni sanitarie che hanno costretto a chiudere gli spalti, il ritorno ad una graduale normalità ha portato una degna cornice di pubblico all’autodromo di Imola: “L’emozione più forte è stata vedere piene le tribune aperte”, ha aggiunto Benvenuti. In totale sono state contate 20mila presenze tra tifosi e addetti ai lavori le presenze in autodromo nel corso di quasi una settimana. Senza contare i tantissimi fan senza biglietto che si sono assiepati dietro le reti del tracciato emiliano.

Tutto merito di Valentino Rossi che ha fatto da calamita a questo evento automobilistico, portando in loco anche l’interesse dei media, a cominciare da Sky Sport che ha dedicato la diretta della gara domenicale e diversi interventi in pista con Sandro Donato Grosso. Fra meno di tre settimane di casa l’appuntamento con il Circus e si prevedono di certo oltre 80mila presenze. Il risorgere della Ferrari sarà sicuramente un viatico per riavvertire il calore del pubblico italiano dopo anni di sofferenze che hanno accomunato il circuito di Imola e la scuderia del Cavallino.

Per questioni burocratiche il circuito ha messo a disposizione solo 5000 biglietti per l’evento del GT WCE di sabato e domenica. Ma tanti anche i giornalisti accreditati, oltre 150, un numero raddoppiato rispetto al solito: “E abbiamo dovuto dire di no a tantissimi cronisti e fotografi. Ma mi impressiona anche il numero di amministratori delegati di varie aziende che ci ha chiesto di accedere al paddock in questo fine-settimana”, ha concluso Benvenuti.