F1, Ferrari a Las Vegas: ecco un giro nel nuovo circuito (VIDEO)

Nel 2023 il campionato del mondo di F1 presenterà ben tre appuntamenti negli Stati Uniti. Oltre a Austin e Miami, vi sarà la new entry Las Vegas.

I vertici della categoria regina del Motorsport hanno deciso di riportare i bolidi della F1 nel Nevada. Le auto ad effetto suolo correranno sulla mitica Strip di Las Vegas. I fan dovranno aspettare il 2023 per assistere al Gran Premio in notturna tra i famosi hotel e casinò della città che non dorme mai. Il tracciato avrà un layout piuttosto semplice, come osserverete nel video in basso.

F1 Las Vegas
F1 a Las Vegas (Foto Formula 1)

La pista sarà lunga 6,132 chilometri e sarà composta da 14 curve. Il dato sconvolgente riguarda la velocità massima che dovrebbe superare i 340 km/h. Il tracciato cittadino prevederà tre lunghi rettilinei sui quali i piloti potranno andare a gas spalancato. Vi saranno, probabilmente, tantissimi sorpassi. Di sicuro i fan storici della F1 non faranno i salti di gioia. Per la maggior parte della durata del giro i piloti dovranno tenere il volante dritto in flat out.

Il Gran Premio degli Stati Uniti avrà 50 giri. Si tratta dell’ennesimo circuito cittadino che i vertici di Liberty Media hanno accolto nel calendario. La seconda tappa del mondiale 2022 ha messo in mostra tutti i limiti della pista di Jeddah. Il Gran Premio di Arabia Saudita è risultata una pista pericolosa, con una velocità media altissima. Vi sono circuiti storici che non hanno trovato più spazio nel calendario, come Nürburgring, Hockenheimring, il Sepang International Circuit, Portimao, il circuito di Istanbul.

F1: Ferrari a Las Vegas, anche se in digitale

La Ferrari ha iniziato bene la nuova era della F1. I fan sono rimasti estasiati dalle performance delle Rosse nei primi due appuntamenti stagionali. Dopo il successo in Bahrain, Leclerc è stato in lotta per la vittoria anche in Arabia Saudita. La Rossa è tornata protagonista anche sui velocissimi tracciati cittadini. Tutto ciò lascia ben sperare in vista dell’appuntamento futuro di Las Vegas. La stagione si prospetta molto interessante con una sfida al vertice tra la Ferrari e la Red Bull Racing.

Il boom di ascolti ha, certamente, fatto esultare gli uomini chiave di Liberty Media. Il gruppo americano ha spinto affinchè negli Stati Uniti la Formula 1 ritornasse al centro dell’interesse popolare. Stefano Domenicali, presidente e CEO della F1, ha annunciato: “Questo è un momento incredibile per la Formula 1. Dimostra l’enorme appeal e la crescita del nostro sport. Las Vegas è una destinazione conosciuta in tutto il mondo. Non c’è posto migliore della capitale dell’intrattenimento per correre”.

Greg Maffei, CEO di Liberty Media, ha spiegato: “Si tratta del connubio perfetto tra sport e glamour. La nostra fiducia in questa opportunità è evidente, non potremmo essere più entusiasti. Las Vegas porterà il potenziale della Formula 1 a un livello successivo”. Un tassello in più per gli States che potevano già contare sulla sfida texana di Austin.

In questa stagione, inoltre, si correrà a Miami, ma gli Usa sono riusciti a far entrare in calendario anche Las Vegas, dove si sono corsi già due Gran Premi nel 1981 e nel 1982. Si correrà di sabato, in notturna, nel mese di novembre. C’è il rischio che, salvo ulteriori allargamenti, alcuni Gran Premi europei possano esser messi da parte nel calendario 2023. A rischio vi sarebbero Francia e Belgio. Vi lasciamo alla visione della Ferrari sul nuovo tracciato cittadino di Las Vegas.