Quartararo non vede l’ora di correre: ecco il suo obiettivo per domenica

Fabio Quartararo ha partecipato alla conferenza stampa del Gran Premio di Argentina. Il campione ha raccontato le proprie sensazioni.

Il week-end del Gran Premio di Argentina della MotoGP è iniziato in maniera rocambolesca. Il venerdì di prove libere è stato annullato, dal momento che molte moto non sono ancora arrivate a Termas de Rio Hondo per delle difficoltà logistiche sui cargo che le trasportano. Il programma è stato compresso e si scenderà in pista solo dal sabato mattina, con Fabio Quartararo, Enea Bastianini, Miguel Oliveira e Johann Zarco che hanno regolarmente preso parte alla conferenza stampa del giovedì.

Quartararo (ANSA)
Quartararo (ANSA)

Prima dei piloti, la scena se l’è presa Carmelo Ezpeleta, che ha spiegato alla stampa i motivi del ritardo e quella che sarà la reazione del paddock. Nel corso della conferenza, Quartararo ha scherzato sul fatto che alla Yamaha è già stato recapitato tutto il materiale necessario, e che sarebbe pronto a scendere in pista sin da subito.

La stagione  è iniziata in maniera complicata per Fabio Quartararo, che a causa della mancanza di potenza della sua Yamaha ha sofferto in Qatar. Il francese ha lottato con la sua M1 per tutto il fine settimana, non riuscendo ad andare oltre un mesto nono posto, dopo essere stato beffato dalla Ducati Pramac di Johann Zarco sulla linea del traguardo.

Come era pronosticabile, le cose sono decisamente andate meglio a Mandalika, pista dove, già nei test, la casa di Iwata si era dimostrata competitiva. Il campione del mondo ha fatto segnare una perentoria pole position, ed anche in chiave passo gara era risultato il più performante nelle libere.

Tuttavia, a scombinare i piani di Quartararo ci ha pensato la pioggia, che lo ha fatto piombare a metà classifica nel corso di pochi giri. Con la pista che andava asciugandosi ed un feeling non così negativo come in passato sull’umido, “El Diablo” ha avviato una furiosa rimonta, scavalcando anche Jack Miller e Zarco nel finale, chiudendo secondo dietro alla KTM del dominante Miguel Oliveira.

Quartararo, ecco le sue parole in conferenza stampa

Fabio Quartararo ha raccontato le proprie sensazioni in vista del week-end in conferenza stampa: “Io qui ho già tutto a disposizione, quindi possiamo anche partire. Dobbiamo incrociare le dita perché tutto arrivi entro domani, sarà una sfida per i meccanici, loro avranno tanto lavoro da fare ed in sostanza sabato sarà una giornata molto lunga“.

Per le TV sarà bello avere tutto in un giorno, con una sessione dopo l’altra, vedremo se andrà bene anche per noi ma ci sarà tutto in un giorno. Poi mancherà solo la gara. Dopo il Qatar è stato molto importante il risultato di Mandalika, l’asfalto e le gomme erano cambiate e quindi sapevamo di poter essere veloci, ma quando cambiano tutte queste cose non puoi fare pronostici“.

Eravamo molto forti con l’asciutto, mentre la pioggia ha scombinato tutto. L’aderenza era molta, ci ho messo del tempo per capire che potevo andare veloce. Nella moto dobbiamo cercare qualcosa, la pista di Mandalika aveva tanto grip. Negli anni scorsi in Qatar gareggiavamo dopo almeno tre giornate di test, quest’anno non avevamo provato e quindi non sapevamo in che condizioni avremmo corso. Voglio dare il massimo e strappare il miglior risultato possibile“.

Quartararo ha concluso: “Non so come prepararmi, è una situazione in cui non posso fare molto. Vogliamo cercare di migliorare il grip posteriore della moto, ma la cosa più importante è trovare la finestra per far funzionare la nostra moto. Il problema è che, a volte, l’aderenza si abbassa. Dobbiamo evitare questa evenienza“.