Loeb nuovo pilota Ferrari? La notizia accende i tifosi del Cavallino

Oltre alla Dakar, al WRC e all’Extreme E, Loeb potrebbe aggiungere un nuovo impegno in agenda. Parliamo del DTM con la Ferrari.

Considerato da molti un ex pilota Sébastien Loeb non è mai stato attivo quanto in questo ultimo periodo. Diventato ormai un habitué della Dakar, riagganciati i rapporti con il mondiale rally dove sta correndo a gettone per la M-Sport, e tentata l’avventura nell’Extreme E, competizione che si svolge sulla sabbia e dedicata agli off-road, ora sarebbe in procinto di debuttare nel DTM.

Sébastien Loeb (Ansa Foto)
Sébastien Loeb (Ansa Foto)

Martedì scorso, infatti, l’alsaziano si è presentato sul tracciato di Spa-Francorchamps per prendere parte ad una sessione di test al volante di una Ferrari preparata dalla AF Corse a sponsorizzata Red Bull, marchio a cui è personalmente legato.

 In Belgio la squadra di Amato Ferrariha portato tre vetture, due per i driver ufficiali Felipe Fraga e Nick Cassidy e una, appunto per il nove volte iridato WRC.

Loeb verso un sedile Ferrari?

Per il momento nessuno sembra volersi sbottonare sulle ragioni di questo turno prove, proseguito nella giornata di mercoledì. La sensazione è comunque che per il francese possa aprirsi la strada del turismo tedesco, anche se solo per qualche manche.

Alla luce della partecipazione dei due driver del team italiano in Formula E e nel WEC, Séb potrebbe trasformarsi in una sorta di jolly, o per dirla brutalmente in un tappa buchi, quando uno dei due non è disponibile.

Così fosse la sua presenza sarebbe certa a Portimão e al Norisring, mentre al Fuji, dovrebbe essere lui stesso a dare forfait, in quanto alle prese con l’Extreme E in Cile.

L’ingresso del 48enne, oltre che d’impatto mediatico, sarebbe ottimo anche a livello economico e di marketing per la stessa AF Corse che finora ha dovuto fare a meno del supporto dei junior di scuola Red Bull, impegnati in Formula 2 e in Formula 3.

Dall’inizio dell’anno giusto secondo nel raid più pericoloso al mondo, vincitore del Rally di Montecarlo e della Race of Champions, il pilota di Haguenau vanta un’ampia esperienza in circuito avendo disputato due stagioni nel WTCC con sei successi annessi alla guida di una Citroen e una 24 Ore di Le Mans nel lontano 2006 con la Pescarolo.

Non bastasse, il campionissimo del traverso è pure avvezzo alle GT3 avendo condiviso l’abitacolo di una McLaren della sua personale scuderia, la Loeb Racing, con Alvaro Parente nella FIA GT Series 2013 trionfando nel round di Navarra.