F1, pauroso incidente: che colpo per la Ferrari (VIDEO)

La Ferrari ha approfittato di un clamoroso botto al giro 16. Charles Leclerc si è issato al primo posto, davanti a Max Verstappen e Carlos Sainz. Molto sfortunato Perez.

La Williams di Nicholas Latifi è finita di nuovo a muro. Ieri il canadese è stato protagonista di un botto contro le barriere in qualifica e si è ripetuto oggi in gara. Grazie all’intervento della VSC e successivamente della SC, la Ferrari ha trovato il modo di prendersi la prima posizione.

Charles Leclerc, Ferrari (Ansa Foto)
Charles Leclerc, Ferrari (Ansa Foto)

Errore clamoroso di Latifi che ha totalmente perso il controllo della vettura, facendo un piacere alla Ferrari. Sergio Perez si era fermato pochi secondi prima del crash al giro 16 per il cambio gomme. Il messicano è uscito alle spalle di George Russell. Subito dopo la schianto di Latifi, la Rossa ha fatto un pit stop doppio ad entrambi gli alfieri per approfittare dell’occasione arrivata per caso.

I meccanici sono stati bravissimi con pit stop velocissimi e Leclerc si è preso la leadership del Gran Premio, davanti a Max che si è fermato insieme ai ferraristi, incrociando la traiettoria con Carlos Sainz. Gara stravolta per il messicano che si è messo, inizialmente, davanti allo spagnolo. Perez poi alla ripartenza ha dovuto restituire la terza posizione, mettendosi alle spalle di Sainz. Una sfortuna clamorosa per il messicano che aveva dominato la prima parte di gara.

Latifi out, la Ferrari ringrazia

Il canadese ha commesso molti errori in questo weekend. Latifi è arrivato al sedicesimo posto in Bahrain, ma non pare aver trovato il miglior feeling con la nuova auto ad effetto suolo. A dire il vero lo scorso anno il pilota ha compiuto l’errore che ha riaperto il Mondiale. In pilota perse il controllo della Williams, finendo contro le barriere ad Abu Dhabi.

A beneficiarne fu Max Verstappen che superò all’ultimo giro Lewis Hamilton. Complice anche la discutibile decisione dell’ex direttore di gara Michael Masi, il pilota della Red Bull si è laureato campione del mondo. Dopo l’accaduto Nicholas è stato anche minacciato di morte. Il driver della Williams denunciò ufficialmente la cosa, disconnettendosi per un po’ dai social. Un brutto episodio che, certamente, non gli ha fatto vivere una pausa invernale tranquilla.

In questa situazione un suo errore ha, comunque, stravolto la classifica. Il botto di Latifi ha permesso a Charles Leclerc di salire in prima posizione. Il monegasco è stato bravissimo nella ripartenza, chiudendo ogni spiraglio a Max Verstappen. Nicholas Latifi, per fortuna, non ha riportato conseguenze fisiche dal crash.