Leclerc sorpreso da Perez: le sue parole fanno capire tutto

Charles Leclerc è stato battuto da Sergio Perez per pochissimi millesimi. Il monegasco resta molto fiducioso per la gara di domani.

Le qualifiche del Gran Premio dell’Arabia Saudita hanno regalato tantissimi colpi di scena. Lewis Hamilton è rimasto escluso in Q1 con il sedicesimo tempo, mentre, poco dopo, si è rischiata la tragedia con il botto di Mick Schumacher. Il tedesco, fortunatamente, è uscito illeso dall’impatto, lasciando poi la scena allo spettacolo. Sergio Perez ha battuto le Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz, con Max Verstappen solo quarto a causa del poco grip che ha trovato con gli ultimi treni di gomme.

Leclerc (ANSA)
Leclerc (ANSA)

Per il messicano si tratta della prima pole position della carriera, ottenuta grazie ad un fantastico 1’28”200. Leclerc è rimasto beffato per appena 25 millesimi, ma nessuno si sarebbe aspettato che la Red Bull più rapida fosse quella del messicano. Alla fine, è stato lui a spuntarla, battendo proprio sul filo di lana le F1-75.

La battaglia si riproporrà nella gara di domani, dalla quale sono praticamente tagliate fuori le due Mercedes. George Russell ha chiuso in sesta posizione, mentre il compagno di squadra, come abbiamo detto, non è andato oltre il sedicesimo tempo. Giornata disastrosa per le frecce d’argento, che adesso dovranno lavorare duro per recuperare il gap.

Leclerc, ecco le sue parole dopo le qualifiche

Charles Leclerc è comunque apparso sorridente dopo il secondo posto, forse anche a causa del quarto tempo di Max Verstappen. Il campione del mondo è anche sotto investigazione, ma non è ancora chiaro il motivo, probabilmente un impedimento verso un altro pilota.

Al termine delle qualifiche, Leclerc ha parlato appena sceso dalla monoposto, raccontando le proprie sensazioni: “Sono molto contento di come sia andata, il mio giro è stato molto buono e sono soddisfatto. Certo, devo ammettere che non mi aspettavo di vedere Checo Perez così veloce, credo che abbia sorpreso quasi tutti il suo giro finale“.

Il monegasco resta comunque molto ottimista in vista della gara, visto che la Ferrari ha confermato un gran passo anche in una pista sfavorevole: “Domani, lo sappiamo, è una giornata diversa e può succedere di tutto. Il passo è buono, le gomme funzionano bene e la Red Bull sarà un avversario molto difficile“. Il ritmo gara della Red Bull è stato molto buono, ma va detto che le loro ali sono molto scariche e potrebbero creare qualche problematica in termini di consumo gomme. Solo dopo il via inizieremo a capire chi avrà fatto le giuste scelte aerodinamiche.