Lamborghini Huracan ha già un record: che spettacolo (VIDEO)

Negli Stati Uniti, in una classica drag race, una Lamborghini Huracan ha fatto segnare un record pazzesco. Le immagini vi lasceranno senza fiato.

Un quarto di miglio è 1.320 piedi o 402.3 metri. Se siete appassionati di atletica, per rendere l’idea è leggermente più di un giro su una pista olimpica di dimensioni tradizionali. Negli Stati Uniti le accelerazioni brucianti da fermo rappresentano un appuntamento fisso per gli appassionati. Un pilota deve “solo” spingere al massimo sul gas, cercare di non schiantarsi e provare a demolire i record storici della categoria in base al segmento di auto o di uno specifico modello. Il massimo si raggiunge nei testa a testa o in show dove le vetture frenano per l’ausilio di un paracadute.

Lamborghini Logo (Adobestock)
Lamborghini Logo (Adobestock)

Il termine miglio deriva dalla parola latina “milia”, che significa “mille” e i romani usavano il termine “mille passus”, dove ciascun passo equivaleva a due passi. Dall’Impero romano a Dominic Toretto in Fast and Furious ne sono stati percorsi di quarti di miglio. In Texas, allo Houston Raceway, la Lamborghini Huracan nel video ha stracciato tutti i record precedenti nella specialità tanto a cuore agli americani. La sportiva di lusso italiana è stata presentata al Salone di Ginevra del 2014.

Erede della Gallardo, la vettura era la naturale evoluzione del bolide precedente con tecnologie innovative. La Huracan risultò più agile in curva grazie all’aerodinamica rivista. Due anni più tardi fu svelata la versione spider. L’auto nel tempo fu sviluppata, in varie versioni, sul piano tecnico con performance sempre più da brividi. Il 5,2 litri V10 fu aggiornato con un peso sempre minore. Il largo uso della fibra di carbonio per la carrozzeria e diverse componenti della vettura (come nelle Aventador Ultimae) hanno reso negli anni l’auto velocissima e perfetta per le sfide di accelerazione.

Il record mondiale della Lamborghini Huracan

La Huracan protagonista dell’impresa ha messo in mostra una potenza stratosferica. L’auto è equipaggiata con un paracadute per frenare la cavalcata superato il quarto di miglio. Il pilota ha ripetuto due volte la corsa, dimostrando un fenomenale stacco di frizione e un piede molto pesante. Nonostante non occorrano skills da campioni, i piloti delle drag race dimostrano una elevata sensibilità al volante per non perdere il controllo dei bolidi. La Lamborghini Huracan è una supercar potenziata difficile da domare.

L’auto del marchio di Sant’Agata Bolognese ha messo in mostra una accelerazione da togliere il fiato. Il modello in questione, elaborato dalla Underground Racing, è stato pensato per strappare un record sensazionale. Al TX2K22 ha registrato il tempo di 7,46 secondi sul quarto di miglio con una velocità di punta di 320,5 km/h nella prima corsa della giornata.

Nonostante lo scatto mostruoso la gara non è valsa il record. La Huracan ci ha quindi riprovato, come mostrano le immagini, e nel secondo tentativo ha strappato il record mondiale in 7,27 secondi, raggiungendo i 343,66 km/h. La Huracan nel video è risultata 1 secondo più rapida della Rimac Nevera (campione nel quarto di miglio per le auto di serie) e ben due secondi più veloce della full electric Tesla Model S Plaid.

L’Underground Racing è riuscita a strappare il primato con il pacchetto aggiornamento più estremo, soprannominato “Sistema Twin Turbo versione X con motore altamente modificato”. Il kit porta la Huracan nel video ad una potenza che supera i 1000 cavalli. Si tratta di una installazione che viene compiuta in varie fasi, complessivamente il prezzo degli aggiornamenti supera quello base della vettura stessa.