Red Bull, nuovo sgarbo alla Mercedes: ecco cosa è successo

La Red Bull fa ancora “campagna acquisti” in casa Mercedes: un altro tecnico delle Frecce d’Argento si trasferisce a Milton Keynes.

Spesso in F1 si parla del mercato piloti quando ci sono dei contratti in scadenza e vi sono rinnovi da trattare o dei trasferimenti che si possono verificare. Ma c’è anche un mercato dei tecnici che talvolta passa sottotraccia e che invece è molto importante.

Chris Horner
Chris Horner (Ansa Foto)

Ogni scuderia cerca di dotarsi del migliore personale possibile e prova anche strappare le menti più brillanti alla concorrenza. Per tanti anni il team di riferimento in Formula 1 è stato quello Mercedes e più squadre hanno provato a soffiarle alcune figure.

Molto attiva è stata la Red Bull, la principale rivale delle Frecce d’Argento nelle ultime stagioni. Dopo l’annunciato addio della Honda come fornitrice di power unit, la scuderia di Milton Keynes ha creato un reparto Powertrains per occuparsi direttamente dei motori. Questa operazione ha richiesto l’ingaggio di nuovi tecnici e diversi sono arrivati proprio dalla Mercedes.

F1, Red Bull prende un nuovo ingegnere dalla Mercedes

Mercedes con i motori è stata per tanti anni al top in F1 ed è normale che Red Bull abbia pensato di pescare da lì alcuni rinforzi. Quest’anno entra in vigore il congelamento dello sviluppo delle power unit, però è importante ottimizzare quelle presenti in attesa del nuovo regolamento che potrebbe portare nel Circus nuovi fornitori nel 2026. Già si parla di Audi e Porsche. La prima è in trattativa per comprare la McLaren e la seconda è in contatto proprio con Red Bull per una partnership.

La scuderia di Milton Keynes nel frattempo prosegue la sua “campagna acquisti” in casa Mercedes. Secondo quanto rivelato da Auto Motor und Sport, si è appena assicurata un ingegnere aerodinamico di alto livello dalla rivale. Un’operazione che si è resa necessaria dopo che alcune figure del reparto aerodinamica sono migrate in Aston Martin. Quest’ultima, ad esempio, ha preso il nuovo direttore tecnico Dan Fallows proprio dalla Red Bull.

Ci sono più trasferimenti di tecnici che avvengono tra le squadre, magari se ne parla poco perché alla fine i protagonisti sono i piloti. Sono quest’ultimi a regalare show in pista nei weekend, ma dietro le quinte c’è un grande lavoro che fanno altre persone e ogni scuderia cerca di disporre dello staff migliore per vincere.