MotoGP, Marquez out: la Honda pensa a 4 nomi per il futuro

Honda pensa al mercato dopo il nuovo infortunio di Marc Marquez. Quattro i nomi sul taccuino del team manager Alberto Puig.

L’incidente di Marc Marquez spinge il team Repsol Honda ad affacciarsi sul mercato piloti con maggiore insistenza. Nelle settimane scorse il team manager Alberto Puig ha scartato ogni ipotesi su Pol Espargarò, aggiungendo che in questa fase di campionato non sarebbe corretto parlare di futuri cambiamenti. Ma l’infortunio del pluricampione di Cervera spinge a muoversi diversamente e tra una settimana a Termas de Rio Hondo bisognerà infittire i contatti con i manager.

Fabio Quartararo (foto Ansa)
Fabio Quartararo (foto Ansa)

A rischiare non è certo Marc Marquez, forte di un contratto fino alla fine del 2024. Inoltre da un decennio è l’unico pilota capace di vincere con la RC213V, l’unico a saper portare al limite questo prototipo, sebbene dopo l’infortunio di Jerez nel 20202 l’aurea divina sembra spenta. Ma è Pol Espargarò il possibile agnello sacrificale, visto che ad oggi ha conquistato due soli podi in una stagione e due Gran Premi. Inoltre il suo curriculum parla abbastanza chiaro: in otto anni in classe regina non ha mai conquistato una vittoria ed è salito sul podio solo otto volte (una sola volta 2°).

Marquez sconvolge il mercato piloti MotoGP

Non sono un mistero i malumori di Fabio Quartararo con Yamaha e di Joan Mir con Suzuki. Entrambi hanno vinto già un titolo piloti con le loro rispettive squadre, ma vittoria chiama vittoria e vogliono quanto prima riassaporare il successo iridato, con il loro costruttore o un altro. Poco conta quando la fame di Mondiale urge e dinanzi ai soldi le bandiere vengono ammainate e si sollevano nuovi vessilli. Marc Marquez ha un contratto quadriennale che lo lega ai colori HRC fino al 2024 e con un ingaggio complessivo che ammonterebbe a quasi 100 milioni di euro.

Ma il costruttore giapponese sta pensando ad un nome importante da affiancargli per il prossimo biennio. Oltre ai suddetti Mir e Quartararo, piloti confermati che però richiederebbero un ingaggio di spessore, avanzano anche Jorge Martin ed Enea Bastianini. Entrambi puntano ad una sella nel team Ducati factory per il prossimo anno, chi resterà escluso potrebbe guardare altrove e Honda sarebbe sicuramente una opzione molto interessante.

A questo punto non resta che attendere il ritorno del Motomondiale in Europa prima di avere le idee più chiare, ma di certo il nuovo infortunio di Marc Marquez alza la temperatura ad una pentola a pressione che già si stava scaldando dietro le quinte della MotoGP.