Marc Marquez, che sfortuna: ecco il responso dei medici

Marc Marquez è caduto rovinosamente nel Warm-up di Mandalika, ed oggi è arrivata una notizia che nessuno avrebbe voluto sentire.

L’incubo di Marc Marquez non accenna ad avere fine. Il rider spagnolo della Honda ha dominato i suoi primi anni di MotoGP, portando a casa sei titoli mondiali su sette dal 2013 al 2019. Tuttavia, il motorsport sa essere piuttosto crudele in alcune situazioni, facendo brutti scherzi impossibili anche solo da pensare.

Marquez (ANSA)
Marquez (ANSA)

Nel 2020, nel corso del week-end del Gran Premio di Spagna a Jerez, il nativo di Cervera è stato vittima di una caduta che gli ha compromesso buona parte della carriera, procurandogli la rottura dell’omero del braccio destro. Marc è stato così costretto a saltare tutta la stagione e le prime due tappe di quella successiva, ritrovando, man mano, una discreta competitività.

Marquez, lo scorso anno, si è infatti imposto al Sachsenring, ad Austin e nella seconda tappa del Mugello, prima che la sfortuna decidesse di colpirlo nuovamente. Nel corso di un allenamento off-road vicino casa sua prima del GP dell’Algarve, lo spagnolo è caduto rimediando una brutta commozione cerebrale, con conseguente diplopia.

Ovviamente, l’otto volte campione del mondo fu costretto a saltare gli ultimi round dello scorso campionato, ma i rischi erano ben maggiori. Su Marc aleggiava un ulteriore intervento chirurgico per eliminare la diplopia, lo stesso a cui si sottopose nel 2011 per la stessa problematica e che gli fece perdere il titolo della Moto2, poi vinto l’anno seguente.

Fortunatamente, l’operazione è stata scongiurata, ed il rider è stato presente in griglia sin dai primi test di Sepang. Tutto è andato secondo i piani ed il #93 ha gareggiato in Qatar, ottenendo un quinto posto finale, ma il peggio doveva ancora arrivare e si è palesato nel Warm-up del Gran Premio di Indonesia svolto domenica scorsa.

il rider della Repsol Honda HRC è stato vittima di una spaventosa caduta, dettata da un highside che lo ha colpito nel bel mezzo di una delle curve più veloci del tracciato. Il nativo di Cervera è stato sbalzato in aria dalla moto, riatterrando molto male e venendo prontamente soccorso. I medici lo avevano dichiarato unfit per la gara per motivi di sicurezza, ma nessuno avrebbe potuto immaginare ciò che è stato comunicato oggi.

Marquez, torna l’incubo diplopia e la stagione è a rischio

Nella giornata odierna, la Repsol Honda HRC ha rilasciato un comunicato stampa, nel quale ha avvisato il mondo della MotoGP del ritorno della diplopia. Marc Marquez, dunque, vede ora il proprio mondiale a serio rischio, dal momento che è la seconda volta in pochi mesi che questo problema riappare nella propria vita.

La valutazione neuro-oftalmologica effettuata su Marc Marquez lunedì dopo il trauma cranico avvenuto al Gran Premio d’Indonesia, mostra un nuovo episodio di diplopia causato da una recidiva della paralisi del quarto nervo destro, con un coinvolgimento minore rispetto a quello avvenuto nell’infortunio del novembre 2021. Dopo questo esame, è stato inizialmente deciso di seguire un trattamento conservativo con test medici periodici. La prossima settimana, Marc Marquez si sottoporrà ad un nuovo controllo per valutare l’evoluzione dell’infortunio che lo ha colpito e prevedere il periodo di recupero stimato per tornare alla competizione“.

Questo il comunicato della sua squadra, che di certo non lascia presagire nulla di buono. Il prossimo appuntamento del Motomondiale è fissato per domenica 3 aprile in Argentina, pista dove lo spagnolo fu protagonista di quel duello mozzafiato con Valentino Rossi nel 2015.

Difficilmente vedremo al via il #93, che si ritrova nuovamente a fare i conti con un serio problema di salute che va ben oltre il motorsport. Tifosi ed appassionati attenderanno con ansia l’esito dei prossimi esami, che verranno svolti la prossima settimana. Si attende comunque uno stop piuttosto lungo dalle gare.