MotoGP, Fabio Quartararo ammette tutto: prima volta assoluta per lui

Il pilota della Yamaha, Fabio Quartararo, può essere soddisfatto per il primo podio stagionale. Il secondo posto in Indonesia lo rilancia in classifica.

Il campione del mondo della Yamaha è tornato a fare la voce grossa sul tracciato di Mandalika. Fabio Quartararo è scattato alla grande allo start, prendendosi la testa della corsa. Sulle difficili condizioni di bagnato Quartararo è stato presto superato da Oliveira e Miller. Il francese si è ripreso nelle successive tornate, tornando sotto con caparbietà. Con una bella rimonta nel finale su Miller e Zarco, il francese ha ottenuto una seconda posizione incoraggiante.

Fabio Quartararo (Ansa Foto)
Fabio Quartararo (Ansa Foto)

Lo scorso weekend il pilota della Yamaha ha palesato clamorose difficoltà. Il centauro ha avuto problemi in accelerazione, ma in queste condizioni sul bagnato il campione ha sfoggiato una performance d’autore. KTM, Suzuki e Aprilia hanno fatto grandi passi in avanti, alzando il livello medio. Vi sono già state tante sorprese in questo inizio di campionato. Fabio aveva invocato una potenza supplementare del motore, già al termine della passata stagione, ma con la M1 attuale il pilota sta facendo il massimo.

Dopo il primo Gran Premio dell’anno il nativo di Nizza ha fatto emergere la sua frustrazione per la nona posizione. Bisognerà valutare la Yamaha in condizioni di pista di asciutto nelle prossime tappe del mondiale. A Mandalika la M1 era andata forte anche durante i test prestagionali, quindi era un tracciato sulla carta che avrebbe potuto anche regalare una vittoria. A trionfare è stato il portoghese Miguel Oliveira su KTM.

La gioia di Fabio Quartararo

Al termine della corsa Fabio Quartararo ha dichiarato: “Ad essere onesti nel warm up pensavo di avere un qualcosa in più, diciamo più del normale perché in realtà col bagnato sono sempre andato in difficoltà, però oggi le condizioni erano veramente particolari. Ho visto un’opportunità e l’ho colta. Sono dei punti super importanti per me e anche il primo podio mio in condizioni di full wet. Quindi sono super contento, devo ringraziare tutti i tifosi che hanno atteso molto, ma ripeto sono super contento perché ho trovato un qualcosa sul bagnato e quindi ringrazio tutti”.

Ai microfoni di Sky il campione del mondo 2021 ha aggiunto: “Non ho parole perché alla fine quando aspetti una gara asciutta e sai che hai anche il ritmo per vincere e subito piove tanto dici ‘dobbiamo trovare qualcosa…”. Quel qualcosa il pilota della Yamaha lo ha trovato, nonostante le difficoltà e una lotta serrata con Zarco. Il ritmo nella parte finale è stato ottimo e il feeling con la M1 gli ha consentito di guidare in modo aggressivo.

Il pilota della Yamaha ha già anticipato che la gara in Argentina sarà la più complicata della stagione. I punti conquistati in Indonesia sono molto importanti, specialmente su queste condizioni di asfalto. In carriera Fabio non era mai riuscito ad esprimersi ad alti livelli sul bagnato. Per la prima volta ha potuto sfruttare alla grande la sua Yamaha. Uno step importante, sebbene il campione abbia assicurato che rispetto allo scorso anno sul bagnato la M1 era uguale. Ora i tecnici della casa di Iwata dovranno trovare più grip anche sulle successive piste.