Pol Espargarò critica ancora Michelin: ormai è guerra aperta

Pol Espargarò dopo la deludente gara in Indonesia torna a prendersela con la Michelin e le gomme portate a Mandalika.

Domenica da dimenticare per la Honda al Mandalika International Street Circuit. Nel warmup c’è stata la bruttissima caduta che ha messo KO Marc Marquez e poi in gara Pol Espargarò è arrivato solamente dodicesimo.

Pol Espargaro
Pol Espargaro (Ansa Foto)

Dopo il buon esordio in Qatar, dove la nuova RC213V si è rivelata una buonissima moto, le cose non sono andate bene in Indonesia. L’aspettativa era quella di ottenere un risultato almeno in linea con quello ottenuto a Losail.

Ora nel team Repsol hanno tempo per prepararsi al Gran Premio d’Argentina di inizio aprile. Lì si spera di andare decisamente meglio. La speranza è anche che Marquez stia bene dopo lo spaventoso highside di oggi. I primi accertamenti sembrano incoraggianti, però a Barcellona verranno fatti esami più approfonditi.

MotoGP Indonesia 2022, Pol Espargarò ancora contro Michelin

Pol Espargarò ha concesso un’intervista a Sky Sport MotoGP al termine della gara e ha spiegato di non avere dubbi sulla Honda, il problema sono state le gomme: “La moto è una delle più veloci al momento, va fortissima e lo abbiamo visto sia nei test che in Qatar. Ci manca esperienza e ci serve il pneumatico che dobbiamo utilizzare quest’anno, non quello di quattro anni fa. La moto è nuova, molto diversa rispetto a quattro anni fa e le gomme devono essere moderne per questo tipo di moto. Abbiamo avuto più problemi di altri qui, dobbiamo lavorare però sappiamo che la moto va molto bene“.

Il pilota del team Repsol Honda se la prende ancora con Michelin per le gomme portate in Indonesia, però guarda anche avanti al GP d’Argentina dove spera di andare molto meglio con pneumatici differenti: “Un weekend deludente, però ora andiamo in Argentina con le gomme utilizzate prima di venire qui e che funzionano bene con la nostra moto. La moto è stata fatta per quelle gomme, non per quelle utilizzate in questo weekend. Vediamo cosa faremo in Argentina. Ho voglia di arrivare là e vedere come funziona la Honda, perché mi stavo divertendo prima“.

L’ex rider KTM viene interpellato sul fatto che solo Honda abbia avuto un tracollo con il cambiamento di gomme ed esprime in modo chiaro il suo pensiero: “In Honda sono molto bravi a fare le moto e se devono farle per determinate gomme sono tra i migliori al mondo. Quando cambi le gomme, il cambio è grande perché modifica tutto il funzionamento. Honda ha fatto una nuova moto molto buona, però speriamo di non ritrovarci di nuovo in questa situazione con le gomme“.

Espargarò già sabato aveva dichiarato di essere arrabbiato con Michelin per aver portato a Mandalika una gomma posteriore con carcassa di quattro anni fa. Altri non hanno avuto particolari problemi, ma in casa HRC le cose sono state diverse. Comunque non dovrebbe più succedere nel resto del campionato MotoGP 2022.