Leclerc vuota il sacco: lo spavento del pilota Ferrari prima della gioia

Charles Leclerc ha dominato il Gran Premio del Bahrain, guidando la doppietta Ferrari davanti a Carlos Sainz. Ecco le sue parole.

Dopo 910 giorni di attesa, la Ferrari è tornata alla vittoria, grazie al dominio totale di Charles Leclerc nel Gran Premio del Bahrain. Il monegasco è stato autore di una prova maestosa, scattando dalla pole position e portando a casa il prestigioso “Grand Chelem”, vale a dire partenza dalla prima posizione, giro veloce, gara sempre in testa e vittoria.

Leclerc (ANSA)
Leclerc (ANSA)

La stella del Cavallino ha dovuto sudare solo in un’occasione, nel corso del primo pit stop. La Red Bull di Max Verstappen ha tentato l’undercut montando un treno di gomme Soft, regalandoci un duello spettacolare. In ben due occasioni, il campione del mondo ha sorpasso il rivale alla prima curva, bravissimo a replicare con successo sul rettilineo successivo.

Leclerc è poi riuscito ad allungare, nonostante una Safety Car negli ultimi giri che poteva compromettere quanto fatto sino a quel momento. In realtà, Charles l’ha gestita benissimo, lasciando Verstappen nelle grinfie di Carlos Sainz. Lo spagnolo ha messo sotto pressione la Red Bull sino al disastro finale del team di Milton Keynes.

Super Max ha iniziato a lamentarsi via radio per dei problemi alla batteria, poi confermati dal facile sorpasso dello spagnolo. L’olandese è stato costretto a rientrare ai box per ritirarsi, stesso destino di Sergio Perez all’ultimo giro: il messicano stava tentando di difendersi dalla Mercedes di Lewis Hamilton, ma un guasto improvviso lo ha portato a girarsi alla prima curva.

Il Cavallino porta a casa 44 punti su altrettanti disponibili, mentre la Red Bull incassa uno 0 imprevedibile, come accadde nel 2020 in Austria. Salva il bilancio il team di Brackley, con il sette volte campione del mondo terzo davanti a George Russell. La giornata da brividi per la Ferrari la completano i motorizzati dalla power unit del cavallino: la Haas di Kevin Magnussen è quinta, mentre le Alfa Romeo Racing chiudono al sesto posto con Valtteri Bottas ed al decimo con Guanyu Zhou. Il cinese porta subito a casa un punto.

Leclerc, gioia per il successo della Ferrari in Bahrain

Charles Leclerc e Carlos Sainz hanno siglato una meravigliosa doppietta per la Ferrari nel Gran Premio del Bahrain. La vittoria mancava dal 22 settembre del 2019, quando Sebastian Vettel guidò davanti al monegasco l’1-2 di Singapore. Le immagini del dopo-gara, nel box del Cavallino e sotto al podio, sono state commoventi, con Mattia Binotto che è giustamente salito assieme ai suoi ragazzi a godersi la festa.

Il vincitore ha cercato subito il team principal durante i festeggiamenti, in una scena che mancava da troppo tempo. Leclerc ha parlato ai microfoni di “SKY Sport F1” dopo la gara, raccontando quelle che sono state le emozioni di una corsa impressionante, dove la F1-75 si è dimostrata la vettura migliore.

Inizio perfetto, dobbiamo restare calmi perché la stagione è lunghissima ma meglio di così non poteva proprio andare. Quando ho visto la Safety Car mi sono leggermente spaventato, dal momento che già in passato degli eventi strani mi avevano impedito di vincere delle gare. Sono comunque contento e grato alla squadra per il risultato di oggi“.

In precedenza, il nuovo leader del mondiale aveva anche parlato del duello con Max Verstappen appena sceso dalla monoposto: “Essere tornati al top è davvero pazzesco. La battaglia con Max? Ho cercato di essere intelligente il più possibile, usando il DRS nel modo migliore e cercando di frenare presto alla staccata della prima curva per essere subito dietro di lui con il DRS. Per fortuna ha funzionato, e sono riuscito a riprendere la mia prima posizione e sono molto felice che sia funzionata questa strategia. Mi sono divertito molto e non vedo l’ora di tornare in pista“.