Ferrari 296 GT3 escono le prime foto: auto mostruosa

I tecnici di Maranello hanno mostrato i primi bozzetti dell’erede della gloriosa 488 GT3. La Ferrari 296 GT3 debutterà nel 2023 e proverà a scrivere nuove pagine di storia.

La Ferrari ha svelato le linee della 296 GT3, il bolide che vedremo impegnato in pista nel 2023. Questo modello rappresenta lo step evolutivo delle berlinette V8 che hanno reso grande il Cavallino sui tracciati di tutto il mondo. La 488 vincitrice di 429 gare su 770 start ha stracciato tutti i record storici della casa italiana. Il nuovo modello GT della Rossa, in questo caso in nero nelle immagini in basso, mette in mostra il carattere distintivo ed aggressivo tipico delle auto da corsa di Maranello.

Ferrari (LaPresse)
Ferrari (LaPresse)

Le novità tecniche sono estreme con una aerodinamica, decisamente, più spinta rispetto a quella della 296 GTB Stradale. Si può notare lo splitter anteriore molto pronunciato e curvato sui lati, i passaruota anteriori sono caratterizzati da ampie prese d’aria, mentre nel retrotreno risalta lo spoiler con attacco rovesciato. L‘auto è più larga rispetto al modello base, eccezionali i cerchioni a 7 razze con gomme Pirelli.

La Ferrari per ora non ha rilasciato informazioni circa le prestazioni della vettura, ma in base a quelli che saranno i regolamenti FIA possiamo anticiparvi la grande novità della prossima stagione. La Rossa si è dovuta adeguare alle nuove normative, abbandonando i classici V8 e facendo debuttare il V6 biturbo a 120°. Il motore della GTB Stradale presenta una potenza di 663 cavalli che arriva a 830 con la parte elettrica. L’auto da corsa non presenterà l’ibrido plug-in, quindi non vi sarà la potenza supplementare della batteria che spinge il modello tradizionale.

Nel segno del mito Ferrari

In attesa di scoprire i dati ufficiali e le performance della vettura che sarà protagonista in pista nella prossima stagione, possiamo sbavare sulle linee estreme del bolide. Nei prossimi mesi esordiranno i primi prototipi in vista del debutto, in occasione delle battaglie del 2023. L’azienda italiana spera di levarsi tante soddisfazioni in pista contro rivali acerrimi come Aston Martin, McLaren e Porsche.

Le immagini rilasciate dalla Ferrari sono volutamente scure. Tutte le migliorie tecniche, elaborate dai tecnici a Maranello, sono atte a suscitare interesse e curiosità, senza scoprire tutte le carte. Le prese d’aria a dente di sega risultano evidenti e progettate proprio per ridurre la pressione accumulata in basso. Da notare anche le minigonne laterali e lo spoiler a collo di cigno. Non c’è un’immagine che ritrae il posteriore della vettura e quindi possiamo solo sognare i terminali di scarico e l’ampio diffusore.

In attesa di vederla sui tracciati nel 2023, possiamo ammirare le soluzioni aerodinamiche più evidenti. La Ferrari ha anticipato che l’auto è stata assemblata in Francia, a Signes, dall’azienda da corsa Oreca. L’azienda si occupa della costruzione dell’auto, ma i componenti principali e il motore sono fatti a Maranello. Il design della 296 GT3 è ispirato alle auto del passato come la 250 LM del 1963 che tra l’altro segnò l’ultima vittoria assoluta della Ferrari alla 24 Ore di Le Mans nel ’65. Per la 296 GT3 non sarà facile sostituire un mostro sacro come 488 GT3, essendo l’auto di Maranello più vincente di sempre.