F1, Charles Leclerc al settimo cielo: ecco i pochi dettagli da sistemare

Il pilota monegasco della Ferrari, Charles Leclerc, ha fatto segnare il secondo tempo nelle seconde prove libere. Il giovane ha mostrato un ottimo feeling con la F1-75.

Dopo una lunghissima pausa invernale i piloti di F1 sono pronti a darsi battaglia nel primo appuntamento stagionale sul circuito del Bahrain. In Ferrari si è lavorato da tanto tempo al progetto 2022, concentrandosi sulla annata della svolta. A Maranello c’è tanta voglia di voltare pagine dopo campionati molto deludenti. L’ambiente è pronto a vivere la sfida con rinnovato entusiasmo, approfittando del cambio regolamentare.

Charles Leclerc (Ansa Foto)
Charles Leclerc (Ansa Foto)

Gli alfieri della Rossa hanno un solo obiettivo nella testa: vincere. Charles Leclerc vuole riscattarsi dopo il settimo posto dello scorso campionato, alle spalle di Max Verstappen, Lewis Hamilton, Valtteri Bottas, Sergio Perez, del suo teammate Carlos Sainz e del pilota della McLaren Mercedes Lando Norris. Abu Dhabi ha rappresentato per lui una delusione, essendo scivolato alla fine dal quinto al settimo posto. Quest’anno il monegasco vuole tornare a fare la voce grossa, come dimostrò nella sua prima stagione in rosso.

Ad aiutare i team inseguitori ci hanno pensato i nuovi regolamenti tecnici. Le auto ad effetto suolo dovrebbero garantire battaglie ravvicinate tra vetture che, con meno aria sporca, dovrebbero riuscire a rimanere in scia per sorpassi spettacolari. Ogni squadra ha intrapreso percorsi differenti, ma la Rossa appare una delle vetture più indovinate del lotto. Binotto ha sancito che potrebbero esserci auto molto più veloci nei primi Gran Premi, per poi essere rimontate nella seconda parte di stagione, ma a Maranello oggi nessuno firma per il secondo posto.

Ferrari, le sensazioni di Charles Leclerc

L’inizio in Bahrain è stato positivo. Dopo i test prestagionali, la Ferrari si è confermata competitiva anche nelle prime prove libere. C’è fiducia nei propri mezzi. E’ una sfida nuova, a partire dallo stile di guida che è cambiato per tutti i driver della griglia. Charles ha trovato un buon feeling con la nuova monoposto sin dal primo shakedown di Barcellona. Per la Ferrari è una occasione d’oro dopo due stagioni a secco di vittorie.

Le differenze rispetto alle auto della scorsa stagioni sono numerose. L’auto in frenata risulta più pesante, mentre nelle curve la differenza non è così sensibile. Il monegasco ha dimostrato di trovarsi a suo agio tra le curve del Bahrain International Circuit, proprio come Max Verstappen sulla RB18. Nelle ultime due annate CL16 non è riuscito a salire sul gradino più alto del podio, dovendosi accontentare al massimo della seconda posizione, come accaduto a Silverstone nel 2021.

Dopo la seconda posizione nelle FP1, il monegasco ha ottenuto il secondo crono anche nella seconda sessione di prove, alle spalle di Max Verstappen. Ai microfoni di Sky il giovane ha dichiarato: “Per adesso è tutto positivo. Anche se è venerdì e c’è margine per tutti quanti, è stato un venerdì molto positivo. Abbiamo cambiato la macchina dalle Libere 1 alle Libere 2 ed è sempre migliorata. Quello è un aspetto molto buono”.

Charles Leclerc ha spiegato: “Siamo più o meno lì. Sembra che siamo ancora un pochino dietro la Red Bull, ma domani proveremo a fare lo step successivo. Cerchiamo di esserci per cercare di stare davanti”. L’obiettivo conclamato è la prima fila. Un piazzamento alla portata del monegasco per quello che sono state le performance fin qui del numero 16 della Rossa. “Mi sento a mio agio in macchina e le sensazioni sono buone. Abbiamo effettuato diverse prove oggi lavorando tanto fin dalla prima sessione. I progressi ci sono ma alcuni dettagli sono ancora da sistemare prima di poterci dire pronti per la qualifica di domani“, ha concluso Charles nella conferenza media della Rossa.