Leclerc si smarca dal ruolo di favorito: in Bahrain la Red Bull è davanti

Charles Leclerc e la Ferrari vanno a caccia dell’impresa in Bahrain, ma il monegasco è consapevole della superiorità della Red Bull.

Dopo un’attesa di oltre tre mesi, la F1 è finalmente tornata. Tra pochissime ore scatteranno le prime prove libere del Gran Premio del Bahrain, che daranno il via alla nuova era del Circus. Il fine settimana di Sakhir si è aperto questa mattina con la conferenza stampa, alla quale era presente anche Charles Leclerc.

Charles Leclerc (LaPresse)
Charles Leclerc (LaPresse)

Il monegasco è uno dei più attesi, vista la grande voglia di rinascita della Ferrari dopo anni di sofferenze. La F1-75 si è dimostrata molto competitiva ed affidabile nel corso dei test invernali, ma sono le qualifiche e la gara a far fede, ed a Maranello devono aver imparato per bene tutto ciò negli ultimi anni.

Come sappiamo, le prove invernali contano poco o nulla per quanto riguarda le prestazioni, anche se quelli svolti nell’ultimo mese sono stati molto più positivi rispetto a quanto visto nel 2020 e nel 2021. La Ferrari ha costruito una monoposto finalmente competitiva, che Leclerc e Carlos Sainz dovranno portare al limite sin da subito.

Se la Red Bull è la favorita, poco si è capito riguardo alla Mercedes. La F1 W13 deve ancora trovare i giusti equilibri, ma conoscendo l’organizzazione del team di Brackley non saremmo troppo sorpresi se tutto dovesse essere sistemato in vista del Gran Premio di domenica. La freccia d’argento ha sofferto di porpoising evidente nei rettilinei, con il fondo che sfrega molto sull’asfalto anche nei curvoni veloci.

Dall’on-board di Lewis Hamilton e George Russell si evince che la Mercedes non è ancora perfetta anche dal punto di vista della guidabilità. I due piloti sono spesso e volentieri costretti a delle correzioni evidenti, che causano un peggioramento delle performance ed un degrado maggiore delle gomme. Come sappiamo, si tratta di un progetto estremo che va affinato, in netta contrapposizione con la Ferrari.

Leclerc, la Red Bull è ancora la favorita

Charles Leclerc è stato uno dei protagonisti della conferenza stampa del Gran Premio del Bahrain, la prima di questo mondiale 2022 che sarà lunghissimo e ricco di eventi. Il monegasco della Ferrari sente una discreta pressione addosso, ma sa che finalmente può contare su una monoposto di livello.

Si è trattato dei migliori test degli ultimi anni, in cui abbiamo completato tutto il programma ed abbiamo dimostrato di aver fatto un bel passo in avanti. Con questo non voglio dire che siamo stati i migliori in assoluto, altrimenti poi la gente pensa che siamo i favoriti. In realtà, credo che la Red Bull sia ancora davanti, ma noi non siamo troppo distanti“.

Anche Leclerc, come Max Verstappen, è stato interpellato sul report della FIA su Abu Dhabi che uscirà nei prossimi giorni: “Credo sia fondamentale fare chiarezza su quanto accaduto in passato, in modo che in futuro sapremo come comportarci al meglio. Credo che nulla accada per caso, ma è sempre bene imparare dagli errori. Se i piloti potranno correre da positivi in futuro? Per il momento non credo sia possibile, dipenderà molto dal paese in cui andremo a correre, ad oggi è impossibile“.

Tale domanda è stata posta da un giornalista a tutti i piloti presenti in conferenza, dal momento che Sebastian Vettel salterà il Gran Premio del Bahrain proprio per essere risultato positivo al Covid-19.

Al posto del tedesco ci sarà Nico Hulkenberg a bordo dell’Aston Martin, con Seb che rischia di dover saltare anche il GP dell’Arabia Saudita di domenica prossima. Sarà interessante capire come si muoverà il Circus nei prossimi mesi, se deciderà di trattare il virus sempre più come un’influenza o proseguire su una strada differente.