Una nuova Alfa Romeo Giulietta? Guardate come potrebbe essere

Come potrebbe essere e quando dovrebbe uscire la nuova Giulietta di Alfa Romeo: novità anche nella tecnologia.

La berlina in due volumi della Alfa Romeo, chiamata come un personaggio della letteratura shakespeariana, Giulietta, è stata prodotta nello stabilimento di Cassino dell’azienda, per ben dieci anni consecutivi ed ha fatto innamorare giovani, sportivi, ma anche famiglie. Dal 2010 al 2020 infatti, questa berlina di Segmento C, è stata vendutissima.

Alfa Romeo (Pixabay)
Alfa Romeo (Pixabay)

Si sarebbe chiamata con il nome di una città. Inizialmente, Alfa aveva intenzione di mettere sulla sua nuova vettura, un marchio tutto italiano, ma l’idea, era quella di chiamarla Milano. Nome che per ora, non ha trovato paternità di altri prodotti dell’azienda con sede torinese, che invece starebbe pensando alla Brennero, possibile nuovo SUV.

Alfa Romeo ricalcherebbe il successo di Giulietta

Stellantis potrebbe decidere di ripartire anche da un pezzo sicuro. E se la Giulietta ha venduto per dieci anni senza sosta, diremmo che la parola giusta è “sicurissimo”. Quando la vedremo? Forse già dall’anno prossimo. Quando potremo anche comprarla? Si parlerebbe del 2024, ma i tempi si potrebbero anche accorciare. E si ipotizza anche che proprio la società torinese, darebbe alla Stellantis, le prime vetture con guida autonoma di livello 3 entro il 2024. Che questo inglobi o meno la nuova Giulietta, ancora non si sa.

Diverse nuove tecnologie, ovviamente saranno sistemate sulle nuove automobili della casa, che per gli appassionati del marchio del biscione, starebbero intanto pensando al rilancio anche di un altro nome che da solo, non ha bisogno di pubblicità. Ovvero, la nuova MiTo.

Per adesso, a parlarci delle caratteristiche invece estetiche del modello, sono solo ipotesi di esperti e rendering, ma ovviamente nessuna carta è mai trapelata dalla stessa Alfa Romeo, quindi si viaggia nel campo delle ipotesi. Si pensa ad un look più aggressivo di quella che già conosciamo, per andare a contrapporsi al modello Tonale. Ma, almeno da come vediamo dal rendering di Tommaso D’Amico, architetto e designer molto seguito su YouTube, dall’esterno il design non dovrebbe cambiare di molto l’idea della Giulietta che abbiamo già, salvo pochi ritocchi. D’altra parte, perché andare a cambiare qualcosa che ha già avuto tanto successo? Guardando questo video, potremmo immaginarla così, con i nuovi colori.